Superbike Donington Prove 1: Loris Baz al comando

Superbike Donington Prove 1: Loris Baz al comando

Alex Lowes secondo precede Sykes e Jonathan Rea

Commenta per primo!

Con l’inaugurale sessione di prove libere a Donington Park è iniziato ufficialmente il quinto round del Mondiale Superbike 2014. Nei primi 45 minuti di attività Loris Baz, sul tracciato dove nel 2012 esordì da pilota ufficiale Kawasaki in sostituzione dello sfortunatissimo Joan Lascorz, in 1’28″453 ha staccato il miglior riferimento cronometrico tenendo testa a tre piloti d’Oltremanica attesi protagonisti del fine settimana: Alex Lowes (2° con la Crescent Suzuki a 223/1000 dalla vetta, vincitore su questo tracciato nel British Superbike), il Campione del Mondo in carica Tom Sykes (a 0″382) ed il capoclassifica di campionato Jonathan Rea, reduce da tre vittorie consecutive (sensazionale doppietta ad Imola compresa), quarto con la Honda CBR 1000RR Fireblade SP di Pata Honda a 6/10 dal talentuoso pilota transalpino.

Valori sostanzialmente confermati rispetto a quanto emerso nelle ultime gare con la piacevole intromissione ai vertici di Alex Lowes (sul podio sotto la pioggia in Gara 2 ad Assen), figura invece in quinta piazza la prima Aprilia RSV4 Factory condotta da Sylvain Guintoli, a 6/10 dal best lap delle FP1 seguito nell’ordine da Leon Haslam (Pata Honda), Eugene Laverty (Crescent Suzuki) e Marco Melandri, ottavo e l’ultimo dei piloti con un distacco inferiore al 1″.

Sul tracciato dove conquistò nel 2011 la sua prima vittoria in Superbike (e, dodici mesi più tardi, regalò alla BMW il primo successo nella categoria), il ravennate tiene testa alle Ducati 1199 Panigale R di Davide Giugliano e Chaz Davies, provvisoriamente tra i 10 piloti ammessi di diritto alla decisiva “Superpole 2”. Non distante da loro chiude undicesimo in qualità di leader della classe “EVO” Niccolò Canepa, meglio rispetto a Toni Elias (Aprilia RSV4 Factory del team Red Devils Roma) e David Salom (Kawasaki Provec “EVO”) con Christian Iddon 15° con la prima Bimota BB3 “EVO” del Team Alstare a precedere Leon Camier (riconfermato in BMW Motorrad Italia in sostituzione dell’infortunato Sylvain Barrier), Ayrton Badovini e la MV Agusta F4 RR condotta da Claudio Corti.

Tra le “novità” del weekend, Romain Lanusse con la Kawasaki Pedercini ereditata dall’infortunato Luca Scassa è 20°, meglio rispetto a Bryan Staring convocato dal Team Grillini al posto di Michel Fabrizio. Alle 13:45 locali (le 14:45 italiane) la seconda sessione di prove libere.

eni FIM Superbike World Championship 2014
Donington Park Circuit, Classifica Prove Libere 1

01- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’28.453
02- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.223
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.382
04- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.609
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.681
06- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.701
07- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.710
08- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.954
09- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.212
10- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.394
11- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1.616 (EVO)
12- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 2.133
13- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.246 (EVO)
14- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R – + 2.259 (EVO)
15- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 – + 2.429 (EVO)
16- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 2.799 (EVO)
17- Ayrton Badovini – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 – + 2.951 (EVO)
18- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR – + 3.027
19- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.172 (EVO)
20- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.815 (EVO)
21- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 4.826
22- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 5.126
23- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 5.480 (EVO)
24- Bryan Staring – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 7.463 (EVO)
25- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 7.656
26- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 12.543 (EVO)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy