Superbike Donington Prove 1-2-3: comanda Tom Sykes

Superbike Donington Prove 1-2-3: comanda Tom Sykes

Scivolata nel finale di Giugliano, secondo in classifica

Commenta per primo!

Le premesse per un weekend avvincente. A Donington Park, sesto appuntamento stagionale del World Superbike, la triplice sessione di prove libere del venerdì utile per determinare i 10 piloti ammessi di diritto alla decisiva “Superpole 2” ha proiettato in cima al monitor dei tempi Tom Sykes, autore nella terza sessione del best lap in 1’28″172 a precedere un plotone di tredici piloti racchiusi in meno di 1″. Imbattuto a Donington Park nel precedente biennio (doppia-doppietta nel 2013 e 2014 sempre in sella alla propria Kawasaki Ninja ZX-10R), l’iridato 2013 ha lasciato a 111 millesimi Davide Giugliano, finito a terra proprio nel suo “time attack” quando stava facendo registrare i migliori riferimenti nei primi tre settori.

Poleman al rientro ad Imola, il pilota capitolino (OK dopo la scivolata) è stato in grado di spezzare l’egemonia britannica di testa con ben 5 piloti del Regno Unito ai primi 6 posti: oltre al leader Sykes, a braccetto dalla terza alla sesta posizione figurano nell’ordine il capoclassifica di campionato Jonathan Rea (Kawasaki), Leon Haslam (Aprilia Red Devils), Chaz Davies (Ducati) e Alex Lowes (Crescent Suzuki), tutti racchiusi in 4 decimi netti. Oltre a loro nel novero dei 10 ammessi alla SP2 ci sono buone notizie per altri due nostri portabandiera: un superlativo Ayrton Badovini è 7° assoluto su S 1000 RR di BMW Motorrad Italia, altrettanto positivo Matteo Baiocco, decimo con la Panigale R dell’Althea Racing e preceduto dai soli Michael van der Mark (8° vincendo il confronto con il proprio teammate Sylvain Guintoli, dodicesimo) e Leon Haslam, nono con la F4 di MV Agusta Reparto Corse condotta addirittura davanti a tutti nell’inaugurale sessione di attività a Donington Park.

Dovranno invece passare per la “tagliola” della “SP1” volti noti come Jordi Torres (all’esordio a Donington), David Salom, Randy De Puniet con Leandro Mercado sedicesimo, il rientrante Nico Terol diciottesimo e Niccolò Canepa, di fatto al “vero” esordio con Grillini Kawasaki dopo il forfait di Imola, diciannovesimo.

eni FIM Superbike World Championship 2015
UK Round
Donington Park, Classifica FP1-FP2-FP3

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’28.172
02- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 0.111
03- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.311
04- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.344
05- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 0.370
06- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.400
07- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 0.410
08- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.576
09- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 – + 0.584
10- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 0.615
11- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.834
12- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.853
13- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.953
14- Randy De Puniet – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.075
15- Christophe Ponsson – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.571
16- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 1.634
17- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 1.770
18- Nico Terol – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 1.932
19- Niccolò Canepa – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 2.157
20- Santiago Barragan – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 4.325
21- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 4.475
22- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 5.294

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy