Superbike Donington Gara 2: doppietta di Tom Sykes

Superbike Donington Gara 2: doppietta di Tom Sykes

Vittoria e fuga in campionato per Sykes

Commenta per primo!

Donington Park sorride a Tom Sykes. Autore di una sensazionale doppietta lo scorso anno, il Campione del Mondo in carica si è ripetuto sul tracciato di casa arricchendo il proprio personale bottino di vittorie in carriera nel Mondiale Superbike e, soprattutto, allungando al vertice della classifica di campionato. Se in Gara 1 “The Grinner” è stato costretto a rimediare ad una falsa partenza rimontando dalla decima posizione al termine del primo giro fino alla vittoria, nella seconda manche sul tracciato dell’East Midlands il portacolori del Kawasaki Racing Team ha avuto (relativamente) “vita facile”. Rimasto agganciato a Loris Baz e Sylvain Guintoli, nel corso dell’undicesimo delle venti tornate previste Sykes ha concretizzato un strepitoso doppio-sorpasso in staccata al tornantino “Goddards”: da 3° a 1°, viatico per raggiungere quota 18 successi in carriera nel Mondiale Superbike, quattro in questa stagione.

Un successo totale per Sykes artefice della prima “fuga” in campionato vantando già 26 punti di margine rispetto a Jonathan Rea (soltanto sesto sul traguardo a due settimane dalla “doppietta” senza discussioni conseguita ad Imola) ed al proprio compagno di squadra Loris Baz, nuovamente secondo completando l’1-2 Kawasaki Provec. Le due Ninja ZX-10R ufficiali KRT monopolizzano la scena a Donington Park lasciando agli avversari le briciole e poco più: un terzo posto a Sylvain Guintoli (Aprilia) in volata sul poleman Davide Giugliano, quarto con la Ducati 1199 Panigale R ufficialmente schierata dal Ducati Superbike Team, suo malgrado costretto ad una rimonta dopo un caotico e confusionario contatto al primo giro in pieno “Melbourne Hairpin” con Rea.

Il pilota capitolino in rimonta ha portato a casa un prezioso quarto posto rimediando alla scivolata di Gara 1, seguito a distanza dal compagno di squadra Chaz Davies, il già menzionato Jonathan Rea e Leon Haslam. Non è stato particolarmente fortunato Marco Melandri: protagonista nelle prime fasi di gara ed in piena corsa per la leadership, il ravennate nel corso del quinto giro al “Melbourne Hairpin” è stato travolto da Alex Lowes. Entrambi finiti a terra (e poco più tardi Eugene Laverty alla “Goddards”), Melandri con la sua RSV4 Factory una volta ripartito non è andato oltre un piazzamento nella top-20, nei primi 10 invece Alex Lowes, per questo suo errore impossibilitato a replicare il podio di Gara 1.

Passando alla classe “EVO”, dopo Gara 1 si è ripetuto nuovamente Ayrton Badovini con la Bimota BB3 del Team Alstare, addirittura 9° in scia a Toni Elias (su Aprilia RSV4 “Full Superbike” del team Red Devils Roma) e davanti al proprio compagno di squadra Christian Iddon, undicesimo. In quanto “trasparenti” ai fini-campionato David Salom (Kawasaki Provec) conquista così la vittoria i categoria avanti a Niccolò Canepa (Ducati Althea) e Jeremy Guarnoni (MRS Kawasaki), tra di loro nuovo piazzamento a punti per la MV Agusta F4 RR con Claudio Corti. Prossimo round l’8 giugno al Sepang International Circuit.

eni FIM Superbike World Championship 2014
Donington Park Circuit, Classifica Gara 2

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 23 giri in 34’14.134
02- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.678
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 7.376
04- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 10.827
05- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 15.140
06- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 17.975
07- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 33.737
08- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 40.362
09- Ayrton Badovini – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 – + 40.579 (EVO)
10- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 41.465
11- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 – + 47.949 (EVO)
12- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 48.929 (EVO)
13- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 49.229 (EVO)
14- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR – + 57.984
15- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’00.751
16- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’01.697 (EVO)
17- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’03.349 (EVO)
18- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1’03.820 (EVO)
19- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1’05.485
20- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R – + 1’11.049
21- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – a 1 giro

* Le Bimota BB3 non prendono punti per la classifica di campionato

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy