Superbike: Davide Tardozzi “Ecco perchè lascio la Ducati”

Superbike: Davide Tardozzi “Ecco perchè lascio la Ducati”

Lo rivela al sito ufficiale del World Superbike

Commenta per primo!

In un’intervista al sito ufficiale del Mondiale Superbike, WorldSBK.com, Davide Tardozzi ha spiegato le ragioni ufficiali che lo hanno portato a lasciare il ruolo di “Project Leader” Ducati in Superbike. Ragioni “umane”, non “professionali”.

Ci sono momenti in cui hai bisogno di trovare nuovi stimoli, può accadere sia nella vita che nel lavoro, ed io sono in uno di questi“, rivela l’ormai ex Responsabile del Progetto Superbike Ducati. “Mi piacerebbe provare qualcosa di diverso a questo punto della mia carriera ma per il momento non c’è niente. Sto aspettando di vedere se qualcuno mi chiama.

E’ una scommessa con te stesso quando prendi una decisione del genere. Quando senti di non avere più il giusto spirito e feeling, allora vuol dire che è arrivato il momento di lasciare. Non voglio rimanere solo per occupare una sedia e prendere uno stipendio“.

Davide Tardozzi ha così lasciato il “timone” Ducati Superbike a Ernesto Marinelli, non prima di ringraziare Claudio Domenicali e Filippo Preziosi per aver compreso questa sua decisione.

Devo ringraziare Claudio Domenicali e Filippo Preziosi che mi hanno lasciato libero nonostante avessi ancora due anni di contratto. Hanno capito la mia situazione e si sono resi conto che la mia decisione è stata presa per ragioni umane e non professionali“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy