Superbike: consueto “Media Event” alla vigilia di Laguna Seca

Superbike: consueto “Media Event” alla vigilia di Laguna Seca

Dopo 9 anni il Mondiale Superbike torna a Laguna Seca

Commenta per primo!

Dopo 9 anni di attesa, finalmente ci siamo: il Mondiale Superbike questo fine settimana torna al Mazda Raceway di Laguna Seca, già meta del campionato dal 1995 al 2004 prima di passare il testimone alla MotoGP. Con uno schieramento di partenza per gran parte rivoluzionato con illustri assenti (su tutti Carlos Checa, Loris Baz e Leon Camier, sostituiti rispettivamente da Niccolò Canepa, David Salom e Blake Young), alle 11:45 locali (le 20:45 italiane) di venerdì 27 settembre i 20 piloti iscritti scenderanno in pista per l’inaugurale sessione di prove libere in un programma del weekend inedito: venerdì doppio turno di qualifiche ufficiali, sabato Superpole e, nel pomeriggio, Gara 1, domenica sempre alle 14:00 locali (le 23:00 italiane) Gara 2. In attesa di confrontarsi sui 3.610 metri di pura adrenalina del Mazda Raceway Laguna Seca, diversi piloti hanno preso parte al consueto “Media Event” del giovedì nel “Paddock Show”, intrattenendo i rappresentanti della stampa e gli appassionati presenti giovedì a Laguna Seca. All’appello non sono mancati tre piloti dai trascorsi a Laguna Seca come Sylvain Guintoli (due presenze in MotoGP nel 2006 e 2007), Marco Melandri (podio, 3°, nel 2006 e 2007 con Honda Gresini) e Leon Haslam (l’unico a correre l’ultima edizione della Superbike su questo tracciato, nel 2004 con Renegade Ducati), ma anche illustri “rookie” dell’impianto quali il capoclassifica di campionato Tom Sykes, Jules Cluzel (che correrà con una grafica inedita del casco realizzata da Troy Lee Design) e Ayrton Badovini. Da sinistra Cameron Beaubier, Josh Herrin, Roger Hayden e Danny Eslick Oltre agli abituali protagonisti del WSBK, sono saliti sul palco del “Paddock Show” le due wild card d’eccezione del Michael Jordan Motorsports Roger Hayden e Danny Eslick, rispettivamente 4° e 5° nell’AMA Superbike e già con diverse vittorie all’attivo a Monterey (RLH nell’AMA Supersport, Eslick nella Daytona SportBike), impegnati nel mondiale a scapito del concomitante ultimo round del campionato americano. I due piloti del team di Michael Jordan correranno con le medesime Suzuki GSX-R 1000 dell’AMA “riadattate” per il mondiale (più, ovviamente, gli pneumatici Pirelli), con l’obiettivo dichiarato di puntare alla top-10. Altre ambizioni invece per i due capoclassifica dei principali campionati AMA Pro Road Racing, presenti nel “Media Event”: il leader dell’AMA Superbike Josh Herrin (in vantaggio di pochi punti rispetto al tri-Campione in carica e compagno di squadra Josh Hayes e Martin Cardenas) e Cameron Beaubier, laureatosi nel precedente evento al New Jersey Motorsports Park Campione 2013 della Daytona SportBike con una Yamaha R6 del Graves Motorsports, guadagnandosi la promozione per l’AMA Superbike 2014. Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy