Superbike: conclusi i Test di Aprilia, Kawasaki e Honda a Jerez

Superbike: conclusi i Test di Aprilia, Kawasaki e Honda a Jerez

Pochi giri sull’asciutto per i piloti presenti in Andalusia

Commenta per primo!

Una “finestra” di pista asciutta di poche ore, non sufficiente per salvare una due-giorni di test privati a Jerez de la Frontera riservata ai team Aprilia, Kawasaki e Pata Honda del World Superbike non propriamente produttiva in previsione del primo round 2014 in programma, dal 21 al 23 febbraio prossimi, a Phillip Island. Soltanto nella seconda e conclusiva giornata di attività la pioggia ha risparmiato i piloti presenti sul tracciato andaluso consentendo lor di effettuare qualche giro di pista con le Pirelli slick da 17″, ma con condizioni di grip non ottimali.

Con riferimenti cronometrici poco indicativi, i piloti del Mondiale Superbike si ritroveranno così nuovamente in pista il 17-18 febbraio a Phillip Island per i consueti test ufficiali Dorna pre-gara con Tom Sykes ed il suo #1 ben in vista sul cupolino della propria Kawasaki Ninja ZX-10R, affiancato in queste prove andaluse dai compagni di squadra in KRT Loris Baz e David Salom, quest’ultimo impegnato nello svilupo della Kawasaki “EVO”.

E’ tornato invece in sella dopo ben 100 giorni di stop forzato complice la doppia-operazione alla spalla destra Sylvain Guintoli, in grado di completare 68 giri con un miglior riferimento cronometrico in 1’42″605. “Prima di venire qui ero molto preoccupato“, ha spiegato l’esperto pilota francese. “Dopo quattro mesi senza moto credevo persino di non riuscire a guidare, invece tutto è andato per il meglio e sono pronto per l’Australia“. Non sono stati test da ricordare invece per Marco Melandri (1’42″308), incappato ieri in una rovinosa caduta alla curva intitolata ad Alex Criville, ma oggi in grado di risalire in sella alla propria RSV4 Factory confermando di esser “Sulla strada giusta” nell’affinamento con la 4 cilindri di Noale.

Presenti a Jerez anche gli alfieri del Pata Honda World Superbike Team con Jonathan Rea, Leon Haslam ed il tester Michele Magnoni al lavoro con la nuova elettronica 2014, mentre Jeremy Guarnoni (MRS Racing) ed Alessandro Andreozzi (Team Pedercini Racing) hanno proseguito il programma di sviluppo delle rispettive Kawasaki “EVO”.

eni FIM Superbike World Championship 2014
Test Jerez de la Frontera, Classifica (Tempi ufficiosi)

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’42.1
02- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’42.3
03- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’42.4
04- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – 1’42.4
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’42.5
06- Jeremy Guarnoni – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’43.5 (EVO)
07- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – 1’43.7
08- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’44.1 (EVO)
09- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’44.5 (EVO)

Foto: Circuito de Jerez

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy