Superbike: Chris Vermeulen rientra in anticipo in Australia

Superbike: Chris Vermeulen rientra in anticipo in Australia

Conclusi per l’australiano in anticipo i test di Sepang

Commenta per primo!

La situazione è delicata. Chris Vermeulen, tornato in sella lunedì scorso a Sepang dopo cinque mesi di stop forzato per recuperare dal brutto infortunio al ginocchio destro che ne ha condizionato la personale stagione di “comeback” nel mondiale Superbike, è rientrato in anticipo in Australia per proseguire nel programma di recupero della migliore forma fisica in vista dell’inizio del campionato 2011, fissato per il 27 febbraio nella “sua” Phillip Island.

L’iridato Supersport 2003 lunedì aveva provato per la prima volta la nuova Kawasaki Ninja ZX-10R, percorrendo pochi giri, ma “buoni” stando alle impressioni di team e pilota. Tuttavia Chris ha scelto di concludere le prove anzitempo e, con largo anticipo, annunciando di non prender parte ai test collettivi Infront MotorSports di fine mese all’Autodromo do Algarve di Portimao.

Paul Risbridger, team manager del Paul Bird Motorsport, attraverso un comunicato stampa ha spiegato nel dettaglio la situazione, anche se restano dubbi sul completo recupero di Chris Vermeulen quantomeno per i primi eventi stagionali del World Superbike 2011.

“Chris ha guidato nel primo giorno di prove a Sepang restando impressionato dalle prestazioni della nuova moto. Ha fatto grandi progressi con il ginocchio nelle ultime settimane ed il recupero è a buon punto, anche se dopo una giornata di prove abbiamo deciso che, in questo momento, non aveva bisogno di girare: la soluzione migliore per lui è di tornare a casa e portare avanti la riabilitazione. Con il consenso della squadra non tornerà in Europa per i test di Portimao, senza così interrompere il programma di recupero. Sarà pronto quando conterà di più, ovvero l’inizio della stagione 2011“.

La Kawasaki oggi concluderà i test a Sepang con Tom Sykes e Joan Lascorz a difendere i colori ufficiali PBM affiancati da Stuart Easton (pilota MSS Colchester Kawasaki nel BSB), Akira Yanagawa (con la Ninja preparata secondo le specifiche JSB1000 dell’All Japan Superbike) e dalla coppia del Team Pedercini composta da Roberto Rolfo e Gabor Talmacsi.

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy