Superbike: Carlos Checa “Perdevo troppo in rettilineo”

Superbike: Carlos Checa “Perdevo troppo in rettilineo”

Rimedia un podio in Gara 1 al MotorLand Aragon

Attesissimo in casa, Carlos Checa al MotorLand Aragon di Alcaniz ha concluso il week-end con un insperato podio in Gara 1 (terzo alle spalle di Max Biaggi e Marco Melandri) ed il settimo posto nella seconda manche, non riuscendo a difendersi al meglio nel lunghissimo rettilineo opposto ai box da oltre 1.1 km in sella alla propria Ducati 1198.

Nonostante diverse modifiche ed un passo-gara più veloce, il Campione del Mondo in carica non ha potuto nulla contro le (velocissime) 4 cilindri, riuscendo ad abbozzare un sorriso per il podio di Gara 1 che lo mantiene in corsa per la riconferma in campionato seppur a 73 punti da Max Biaggi.

Per una volta la fortuna ha girato dalla nostra parte“, afferma Carlos Checa. “Non mi aspettavo di far terzo in Gara 1, al massimo mi aspettavo un quinto posto dopo i risultati delle prove. Badovini è entrato dove non c’era spazio e ha colpito Sykes, sono andati a terra e così sono salito sul podio. Mi dispiace per loro, ma le gare alle volte sono così. Per quanto mi riguarda è stata una gara molto combattuta: in diversi settori faticavo, in altri andavo meglio.

Anche in Gara 2 è andata così: nel primo tratto della pista riuscivo a difendermi, ma in rettilineo non riuscivo a tenere la scia degli altri. Dovevo forzare più rispetto al solito, non era affatto semplice oltretutto passare gli altri piloti nel primo settore. Nonostante il mio passo sia stato migliore rispetto a Gara 1, non ho potuto far meglio rispetto al settimo posto. Al momento è questa la situazione, possiamo sperare soltanto di far meglio a Brno.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy