Superbike: Carlos Checa “Peccato, oggi è andata così”

Superbike: Carlos Checa “Peccato, oggi è andata così”

A contatto con Rea in Gara 1, rimedia un 4° posto nella seconda

Commenta per primo!

Grande protagonista delle prove, Carlos Checa al Moscow International Raceway ha incontrato una giornata non particolarmente fortunata ritrovandosi giù dal podio nelle due gare in programma. A terra nella prima manche a seguito di una manovra spericolata di Jonathan Rea, in Gara 2 il Campione del Mondo in carica ha fatto di tutto per condurre la propria Ducati 1198 quantomeno sul podio, ma il gap velocistico in rettilineo non gli ha consentito di regalare al team Althea Racing questo risultato. Quarto sul traguardo, ora Carlos si ritrova nella medesima posizione in campionato con 233.5 punti.

Niente da fare, oggi è andata così“, afferma Carlos Checa. “Ero fiducioso di poter disputare due buone gare, soprattutto la prima. Sono partito con le slick e sapevo di avere un buon passo gara. Nei primi giri sono rimasto nel gruppo di testa, poi ad un certo punto Rea si è avvicinato, in una curva non mi ha lasciato spazio e sono caduto perdendo l’anteriore. Peccato perchè poteva esser un podio e sulla distanza di gara avevamo qualcosa in più di passo rispetto agli altri.

In Gara 2 sono partito con il rolling chassis perchè la prima moto aveva problemi dopo la caduta. Il feeling era buono, ma purtroppo non c’era niente da fare: in rettilineo perdiamo troppo dalle quattro cilindri, in gara è sempre difficile riuscire a difendersi o attaccare gli altri piloti.

Per fortuna sono riuscito ad evitare Laverty e Rea che sono caduti davanti a me, anche se non è arrivato il podio. Peccato, oggi è andata così, ma probabilmente non potevamo fare di più.“

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy