Superbike: Carlos Checa “Peccato girare poco a Portimao”

Superbike: Carlos Checa “Peccato girare poco a Portimao”

Pochi giri, ma significativi per il pilota Ducati Althea

Commenta per primo!

Pochi giri, ma buoni. Così si può riassumere la tre giorni di prove a Portimao per Carlos Checa, riferimento per la Ducati in Superbike con la 1198 dell’Althea Racing. Il pilota spagnolo, terzo nel mondiale 2010 con tre vittorie all’attivo, contava in Algarve di percorrere più kilometri possibili al fine di sviluppare le ultime novità Ducati per la stagione 2011, elettronica in primis.

Purtroppo le avverse condizioni climatiche non hanno consentito di girare a lungo, tanto che l’Althea Racing ha concluso le prove in anticipo non prendendo parte all’ultima sessione in programma della giornata del venerdì, rimandando tutto ai test pre-weekend di gara a Phillip Island del 21-22 febbraio.

Abbiamo lavorato bene in questi giorni, e’ stato solo un peccato per il tempo“, ha spiegato Carlos Checa. “Un peccato anche per la Pirelli che ci aveva portato qualche nuova soluzione da provare ma siamo riusciti a provarne molto poche. E’ stato comunque un test utile dopo la lunga pausa invernale ma una gran parte del lavoro che avevamo in programma non e‘ stato fatto a causa del maltempo.

Mi aiuta il fatto che la base della moto è molto simile a quella di fine anno 2010, ma ci sono alcune cose, come l’elettronica per esempio, per le quali vorrei avere più tempo in pista per prendere veramente confidenza. Quindi speriamo bene per il test di Phillip Island, è un circuito bello che mi piace molto e dove il meteo dovrebbe consentirci di essere più produttivi“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy