Superbike Assen Prove 1: Jonathan Rea al comando

Superbike Assen Prove 1: Jonathan Rea al comando

Allo scadere precede Loris Baz e Davide Giugliano

Commenta per primo!

Tra i piloti in attività vanta il maggior numero di successi al TT Circuit Van Drenthe di Assen, biglietto da visita per un weekend da protagonista. Jonathan Rea, ai comandi della Honda CBR 1000RR Fireblade SP Ten Kate iscritta sotto le insegne del Pata Honda World Superbike Team, in 1’36″549 ha staccato il miglior riferimento cronometrico allo scadere dell’inaugurale sessione di prove libere al TT Circuit di Assen, teatro del terzo round del Mondiale Superbike 2014. Limitati i danni tra Phillip Island e Motorland Aragón di Alcañiz conquistando un podio in Gara 1, il forte pilota nordirlandese sul tracciato di casa del team Ten Kate si è presentato con legittime ambizioni da primato, ribadite da questa positiva prestazione nel primo turno di prove libere.

Costantemente nella top-5, proprio nel finale Rea ha preceduto per soli 73/1000 Loris Baz, a lungo in cima al monitor dei tempi con la Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale KRT, a sua volta dai trascorsi favorevoli ad Assen e pur sempre secondo in campionato con 4 lunghezze da recuperare nei confronti del Campione del Mondo in carica e compagno di squadra Tom Sykes, al momento 4° scontando 4/10 dalla vetta. Tra le due Ninja figura la prima Ducati 1199 Panigale R condotta da Davide Giugliano (3° a 0″255), seguito in quinta e sesta piazza dalle due GSX-R 1000 di Crescent Suzuki condotte da Eugene Laverty e Alex Lowes, quest’ultimo vincitore di Gara 1 ad Assen lo scorso anno nel British Superbike.

Inseguono, ma sempre con meno di 1″ da recuperare, le due Aprilia RSV4 ufficiali condotte da Marco Melandri e Sylvain Guintoli, a braccetto in settima e ottava posizione seguiti da Niccolò Canepa, 9° assoluto e leader di classe “EVO” con la Ducati 1199 Panigale R dell’Althea Racing. L’ex Campione Superstock 1000 è davanti persino a Chaz Davies (11°), con le Bimota BB3 del Team Alstare (“trasparenti” per la classifica) che confermano quanto di buono espresso all’esordio in Aragona: Christian Iddon è 12°, Ayrton Badovini 13°, davanti al leader di campionato della “EVO” David Salom (Kawasaki Provec), Leon Camier (seconda presenza da sostituto dell’infortunato Sylvain Barrier in BMW Motorrad Italia, già vincitore di Gara 1 in Aragona) e Toni Elias, soltanto 16° con la Aprilia Red Devils Roma.

Per quanto concerne gli altri italiani al via, Michel Fabrizio (Grillini Kawasaki, 18°) e Claudio Corti (20° con la MV Agusta F4 RR) rientrano momentaneamente tra i piloti ammessi alla “Superpole 1”, traguardo da raggiungere per gli alfieri del Team Pedercini Racing Luca Scassa (21°) e Alessandro Andreozzi (25°), le EBR 1190RX di Aaron Yates e Geoff May (addirittura fuori dal tempo di qualificazione) e per l’olandese Kervin Bos, wild card con una Honda Fireblade “EVO” preparata da Ten Kate Racing Products ed iscritta dal Winteb Liquid Rubber Racing Team. Alle 15:45 il secondo turno di prove libere.

eni FIM Superbike World Championship 2014
TT Circuit Assen, Classifica Prove Libere 1

01- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – 1’36.549
02- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.073
03- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.255
04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.403
05- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.482
06- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.525
07- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.660
08- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.672
09- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1.035 (EVO)
10- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.081
11- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.097
12- Christian Iddon – Team Alstare – Bimota BB3 – + 1.662 (EVO)
13- Ayrton Badovini – Team Alstare – Bimota BB3 – + 1.806 (EVO)
14- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.812 (EVO)
15- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 1.920 (EVO)
16- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 1.984
17- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R – + 1.995 (EVO)
18- Michel Fabrizio – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.376 (EVO)
19- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.472 (EVO)
20- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR – + 2.508
21- Luca Scassa – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.579 (EVO)
22- Kervin Bos – Winteb Liquid Rubber Racing Team – Honda CBR 1000RR SP – + 2.818 (EVO)
23- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.168 (EVO)
24- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 4.375
25- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 5.126 (EVO)
26- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 6.836
27- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 7.060 (EVO)
28- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 7.174

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy