Superbike Aragon Prove 1: Rea allo scadere precede Melandri

Superbike Aragon Prove 1: Rea allo scadere precede Melandri

A seguire le Kawasaki, Guintoli e le Ducati 1199

Commenta per primo!

Si torna in pista (ed in Europa) ad oltre 1 mese dall’esordio stagionale di Phillip Island del 23 febbraio scorso, si rivede al comando della classifica dei tempi Jonathan Rea. Allo scadere dei 45 minuti dell’inaugurale sessione di prove libere del Mondiale Superbike al Motorland Aragón di Alcañiz, il forte pilota nordirlandese in sella alla Honda CBR 1000RR Fireblade SP iscritta sotto le insegne del Pata Honda World Superbike Team ha fermato i cronometri sull’1’58″449, sufficiente per distanziare di oltre 3/10 Marco Melandri, secondo con la prima Aprilia RSV4 Factory e ritrovatosi in testa nei minuti finali della sessione.

Giù dal podio nelle due gare di Phillip Island, impegnatissimo nelle scorse settimane in una doppia-tornata di test nella penisola iberica tra Cartagena e Jerez de la Frontera, Rea avvicina il primato della pista in condizioni gara del 2013 di 1’57″973 riuscendo a distanziare Marco Melandri e le due Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiali KRT di Tom Sykes e Loris Baz, a braccetto in 3° e 4° posizione distanziati di pochi millesimi. Tra i piloti racchiusi in meno di 1″ non manca il capoclassifica di campionato Sylvain Guintoli (5°) e le due Ducati 1199 Panigale R ufficiali di Chaz Davies e Davide Giugliano, 6° e 7° dopo essersi ritrovati in piena top-3 per gran parte della sessione.

Sconta addirittura 1″5 su un tracciato, sulla carta, ostico alle caratteristiche della propria Suzuki GSX-R 1000 il vincitore di Gara 1 a Phillip Island Eugene Laverty, 8° e davanti al compagno di squadra Alex Lowes (all’esordio al MotorLand Aragon) e Niccolò Canepa, 10° con la Ducati 1199 Panigale R dell’Althea Racing e primo di classe “EVO” che, da questo weekend, potranno disporre di una gomma Pirelli “dedicata” alla categoria. Fuori dalla top-10 figurano nell’ordine Leon Haslam (Pata Honda, 11°), Toni Elias (Red Devils Aprilia, 12°) le Kawasaki “EVO” di Jeremy Guarnoni (MRS Racing) e David Salom (Provec Racing) con Ayrton Badovini che porta subito la Bimota BB3 del Team Alstare in 15° posizione assoluta seppur a 3″9 dalla vetta.

La Bimota, che ha ricevuto l’OK dalla FIM per correre (anche senza prender punti per la classifica), per il momento tiene testa alla BMW S1000RR “EVO” di Leon Camier (al rientro in sostituzione dello sfortunatissimo Sylvain Barrier in BMW Motorrad Italia) e la MV Agusta F4 RR di Claudio Corti (17°), a seguire Luca Scassa 19° precede il proprio compagno di squadra al Team Pedercini Alessandro Andreozzi (20°), Michel Fabrizio è 24° (Kawasaki Grillini) preceduto dalla seconda Bimota BB3 condotta da Christian Iddon, in fondo al gruppo le EBR 1190RX con Aaron Yates (25°) e Geoff May (27°).

eni FIM Superbike World Championship 2014
Motorland Aragón, Classifica Prove Libere 1

01- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – 1’58.449
02- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.314
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.322
04- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.339
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.406
06- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.686
07- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.841
08- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.590
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.155
10- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 2.248 (EVO)
11- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 2.373
12- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 3.462
13- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 3.696 (EVO)
14- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.709 (EVO)
15- Ayrton Badovini – Team Alstare – Bimota BB3 – + 3.985 (EVO)
16- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 4.299 (EVO)
17- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR – + 4.303
18- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 4.594 (EVO)
19- Luca Scassa – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.755 (EVO)
20- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – + 4.768 (EVO)
21- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 5.066
22- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R – + 5.944 (EVO)
23- Christian Iddon – Team Alstare – Bimota BB3 – + 6.099 (EVO)
24- Michel Fabrizio – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 6.703 (EVO)
25- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 8.142
26- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 10.433 (EVO)
27- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 10.446

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy