Superbike: al via i test di Portimao, gli ultimi del 2011

Superbike: al via i test di Portimao, gli ultimi del 2011

Aprilia, BMW e Crescent Suzuki presenti in Algarve

Commenta per primo!

Aprilia, BMW, Crescent Suzuki. Queste, in rigoroso ordine alfabetico, le squadre presenti all’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao per la conclusiva tre-giorni di test della stagione 2011 per il mondiale Superbike. Da oggi a mercoledì 30 novembre 9 piloti titolari e/o tester prenderanno parte ad una importante sessione di collaudi prima del periodo di contigentamento dei test imposto da FIM/Infront Motor Sports, previsto dal 1 dicembre al 15 gennaio prossimi. Un’occasione per ultimare la preparazione invernale affidando ai reparti corse tutti i “feedback” indispensabili per proseguire nello sviluppo delle Superbike in configurazione 2012. Questo l’imperativo di Aprilia, al primo vero test 2012 con la presenza confermata dell’ormai ex-Campione del Mondo Max Biaggi (che tornerà al #3) affiancato al team interno da Eugene Laverty, velocissimo alla prima uscita con la RSV4 Factory, questa volta seguito dall’equipe di tecnici Aprilia Racing al box ufficiale. In più sempre per la casa di Noale ci sarà la seconda presa di contatto con la RSV4 dell’iridato Supersport 2011 Chaz Davies, promosso in Superbike insieme al ParkinGO Team dopo il mancato accordo con Ducati. In casa BMW lo squadrone ufficiale composto da Marco Melandri e Leon Haslam si presenterà in Algarve forte di una positiva (e produttiva) tre-giorni di prove a Jerez de la Frontera dove gli ultimi due “runner-up” del WSBK hanno messo alla frusta la S1000RR 2012. Nuova elettronica (italiana), motore (miglior erogazione e coppia ai bassi regimi), posizionamento del radiatore e carenatura rispettando la nuova fiche d’omologazione (riceverà il lasciapassare dalla FIM il rpossimo mese di gennaio). Tante migliorie che hanno consentito a Melandri e Haslam di abbozzare un sorriso, viaggiando a Jerez sul passo dell’1’42” con Marco già davanti a “Pocket Rocket” per una manciata di decimi nella seconda giornata di attività in Andalusia. A completare il poker dell’Elica ci penserà BMW Motorrad Italia, regolarmente presente a Portimao con il riconfermatissimo Ayrton Badovini ed il nuovo acquisto Michel Fabrizio che aveva “battezzato” l’esordio in casacca BMW con una caduta lo scorso mese di ottobre. Sarà invece Crescent Suzuki la grande novità dei test di Portimao. La formazione di Paul Denning, dal 2005 responsabile del progetto MotoGP per la casa di Hamamatsu, si presenterà in Algarve per il primo confronto diretto con i protagonisti del mondiale tralasciando la positiva wild card a Silverstone con John Hopkins poleman e quinto in Gara 2. “Hopper” mancherà l’appello per questi test, tuttora in infermeria per l’ennesima operazione al dito medio della mano destra fratturato l’agosto scorso nella comparsata in MotoGP a Brno. In compenso Crescent affiderà le due Suzuki GSX-R 1000 “powered by Yoshimura” (per il momento motori laboratorio ed elettronica pre-2012 MoTec) a Leon Camier, in cerca di riscatto dopo un biennio di Aprilia, ed il 32enne nordirlandese Alastair Seeley, uno Suzuki nel Regno Unito dove ha corso ovunque con il team Relentless by TAS: titolo 2009 nel British Superstock 1000, 6° con una vittoria nel BSB 2010, in trionfo quest’anno nel British Supersport con la nuova GSX-R 600. In più, per non farsi mancare nulla, vanta 5 vittorie alla North West 200, l’ultima quest’anno nell’unica gara disputata tra le 600 Supersport. Seeley, che vanta una prestigiosa offerta per correre nel BSB 2012 con Yamaha (ma conta di restare in TAS Racing, oggi Tyco Suzuki, accanto al riconfermato Joshua Brookes), è stato convocato dal team manager Jack Valentine per selezionare il materiale a disposizione, lasciando a Camier il compito di trovare una buona messa a punto di base ed il feeling con la “Gixxer” in ottica 2012. Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy