Superbike: a Magny Cours Laverty e Haslam al comando

Superbike: a Magny Cours Laverty e Haslam al comando

Nei test svettano i nuovi acquisti di Yamaha e BMW

Commenta per primo!

Dopo due piovose giornate, finalmente a Nevers Magny Cours ha fatto capolino il sole. L’ideale per le squadre della Superbike impegnate nel primo test “ufficioso” in prospettiva 2011: nuove moto (BMW S1000RR “Evo”, Kawasaki Ninja ZX-10R ’11), nuovi abbinamenti (Haslam in BMW, Laverty, in Yamaha, Haga-Aprilia e Fabrizio-Suzuki), anche una classifica inedita al termine delle due giornate di attività in Francia. Al comando svetta Eugene Laverty con l’unica Yamaha R1 presente a Magny Cours (Melandri esordirà soltanto nel mese di novembre a Valencia), spiccando il crono ufficioso di 1’38″8. Il due volte vice-campione del mondo Supersport, per la prima volta in sella ad una Superbike, ha trovato subito un buon feeling con la moto ex-Crutchlow: dopo la piovosa giornata di martedì si è dedicato a trovare la fiducia in sella, lavorando nel pomeriggio di mercoledì per adattare la moto al proprio stile di guida (e viceversa). Il risultato è senza dubbio promettente per il pilota di passaporto irlandese, che ha lasciato a 4 decimi Leon Haslam convincente alla “prima” con la BMW S1000RR. Il runner-up del mondiale 2010 è stato tra i più impegnativi in pista, potendosi già concentrare sullo sviluppo in vista dell’anno prossimo grazie all’esperienza guadagnata in questi anni ed uno staff tecnico (Guidotti in testa) che lo ha seguito alla lettera in questa prima giornata di lavoro insieme. La strada è comunque lunga a detta dello stesso “Pocket Rocket”, che per quanto può valere ha rifilato 7 decimi a Troy Corser dedito a tutt’altro genere di prove sviluppando la moto già in configurazione 2011. Moto completamente nuova invece in Kawasaki, dove Tom Sykes e Katsuaki Fujiwara hanno girato a lungo con la nuova Ninja che, ad inizio novembre, sarà invece provata da Chris Vermeulen e Joan Lascorz. Da segnalare che a Magny Cours con la moto 2010 hanno girato invece Keith Amor, specialista delle Road Races, e soprattutto Gino Rea, rivelazione della Supersport, chiamato per questo test direttamente da Paul Bird, boss di Kawasaki PBM. Sul tempo di 1’40” basso si sono invece fermati Noriyuki Haga, all’esordio con la Aprilia RSV4 Factory del rinnovato Pata Racing Team (DFX-Borciani), e Michel Fabrizio con la Suzuki Alstare, pronti a migliorare il feeling con le nuove moto e squadre nei prossimi test in programma tra Spagna (Motorland Aragon) e Australia (Phillip Island) nel mese di novembre. Superbike World Championship 2011 Test Magny Cours, Classifica 01- Eugene Laverty – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – 1’38.8 02- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 1’39.2 03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – 1’39.3 04- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 1’39.9 05- Noriyuki Haga – Pata Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’40.0 06- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – 1’40.0

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy