Superbike: a Brno non solo Max Biaggi Vs Marco Melandri

Superbike: a Brno non solo Max Biaggi Vs Marco Melandri

Rea, Checa, Sykes all’attacco al Masaryk Circuit

Commenta per primo!

Dal 2005 tornato ad ospitare il circus iridato dopo le precedenti apparizioni del 1993 e 1996, il Masaryk Circuit di Brno attende il mondiale Superbike per il nono appuntamento stagionale con una sfida tutta tricolore per il primato della classifica. Max Biaggi e Marco Melandri, grandi protagonisti lo scorso 1 luglio al MotorLand Aragon dando vita ad un entusiasmante duello in Gara 1 (senza scordarci lo spettacolare confronto-a-4 nella contesa pomeridiana con Eugene Laverty e Chaz Davies), si ritroveranno nuovamente in lizza per il gradino più alto all’Automotodrom della Repubblica Ceca, tracciato dove lo scorso anno si aggiudicarono una vittoria a testa nelle due manche in programma. Con potenziali 300 punti ancora in palio (resta da verificare e risolvere la grana-Portimao, a rischio cancellazione, nell’eventualità non è prevista una sostituzione in calendario per il campionato in corso), Max Biaggi vantando ben 48 lunghezze di vantaggio rispetto al pilota ravennate non potrà dormire certo sonni tranquilli, nè tantomeno a Brno dov’è solito dominare la scena vantando non meno di 11 (!) vittorie in carriera tra 250cc (1994, 1995 e 1996 con Aprilia, 1997 con Honda), 500cc (1998 con Honda Kanemoto, 2000 con Yamaha), MotoGP (2002 con la Yamaha M1) ed ovviamente Superbike (2007 con Alstare Suzuki, 2009, 2010 e 2011 con Aprilia). Proprio in Repubblica Ceca nel 2009 il “Corsaro” siglò la prima affermazione del progetto Aprilia RSV4 Superbike, riuscendo a vincere una manche anche nelle due successive stagioni. Insomma, per il penta-Campione del Mondo ci sono tutti i favori del pronostico, anche se un Marco Melandri in stato di grazia tenta l’impresa. Sotto contratto BMW per la stagione 2013 (complice l’uscita di scena del team interno BMW Motorrad Motorsport sarà “girato” a BMW Motorrad Italia con un compagno di squadra, di curriculum e velocità, tuttora da definire..), il vice-iridato a Brno ha vinto nel 2002 in 250 GP e, soprattutto, lo scorso anno con Yamaha: l’obiettivo per Marco è di consegnare alla casa dell’Elica la quarta affermazione stagionale, traguardo ampiamente alla portata considerando il livello di competitività raggiunto dalla S 1000 RR ufficiale, i risultati recentemente conseguiti (almeno 1 vittoria a round da Donington ad Aragon, eccezion fatta per Misano) ed il bel momento vissuto dal Campione del Mondo 250 GP 2002. Se Melandri e BMW stanno realizzando qualcosa di oggettivamente meraviglioso, Brno rappresenterà per loro una sfida probante: la S 1000 RR in passato ha faticato al Masaryk Circuit con un disegno del tracciato sfavorevole al “tallone d’achille” della quattro cilindri teutonica, il chattering in ingresso curva. Si diceva lo stesso anche di Aragon, eppure… Con la BMW diventata una bella realtà del WSBK, il Campione del Mondo in carica Carlos Checa avrà il suo bel da fare per ridurre lo svantaggio in campionato su di un tracciato sfavorevole alle pecualirità della propria Ducati 1198. I saliscendi di Brno dovrebbero (condizionale d’obbligo) sfavorire la bicilindrica di Borgo Panigale esaltando le caratteristiche delle 4 cilindri: Aprilia, ma anche Honda e Kawasaki, con Jonathan Rea (vincitore di Gara 1 nel 2010) determinato a riscattare il tormentato week-end di Aragon e Tom Sykes che vuol trovar conferma con KRT in ottica 2013 (ad Akashi la “campagna acquisti” è già iniziata). Doveroso a Brno seguire con interesse l’idolo di casa Jakub Smrz, mai particolarmente incisivo sul tracciato amico, così come Sylvain Guintoli confermato al Team Effenbert-Liberty Racing, anche se resta da decifrare il suo futuro in vista di Silverstone. Non ci sono problemi invece in casa ParkinGO Aprilia con Chaz Davies, da Miller a questa parte, costantemente in corsa per il podio, traguardo da raggiungere per Davide Giugliano (Althea Racing) e gli alfieri di BMW Motorrad Italia Michel Fabrizio (indimenticabili i “garoni” del 2006 a suon di staccate con Haga e Corser) e Ayrton Badovini, quest’ultimo vincitore a Brno nel 2010 nella Superstock 1000 FIM Cup. A proposito di piloti italiani, come risaputo non correrà a Brno Niccolò Canepa (torna presto!), sostituito in Red Devils Roma da Alex Polita recentemente impegnato nello sviluppo “in gara” della Ducati 1199 Panigale in configurazione “Evo” nel British Superbike, al ritorno nel WSBK con tutto il potenziale per ben figurare. Aspettando il round di casa a Silverstone, Brno potrebbe rappresentare il “turning point” della stagione per Crescent Suzuki con Leon Camier prossimamente impegnato alla 8 ore di Suzuka (correrà con Yoshimura, a confronto con Rea in F.C.C. TSR Honda e Aoyama con HARC-PRO Honda) e John Hopkins tuttora non al meglio della forma fisica, dal futuro incerto nel World Superbike. La casa di Hamamatsu a Brno conquistò l’ultima vittoria nel 2007, indovinate un pò a firma di Max Biaggi… eni FIM Superbike World Championship 2012 La Classifica dopo i primi 8 round 01- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 248.5 02- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 200.5 03- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – 183 04- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 175.5 05- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 172.5 06- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 142 07- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 126 08- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – 110 09- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – 94 10- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – 78 11- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – 75.5 12- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 73 13- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 57 14- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 56.5 15- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – 48.5 16- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – 37.5 17- Niccolò Canepa – Red Devils Roma – Ducati 1198 – 33 18- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – 30 19- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 19 20- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 17 21- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 11 22- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 9 23- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 9 24- Peter Hickman – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 7 25- Matteo Baiocco – Barni Racing Team – Ducati 1198 – 7 26- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 6 27- Mark Aitchison – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – 3 28- Joshua Brookes – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy