Superbike 2013, conclusi i test al MotorLand Aragon

Superbike 2013, conclusi i test al MotorLand Aragon

Pomeriggio con pista asciutta per i piloti presenti

Commenta per primo!

Pioggia mercoledì, una “finestra” di prove su pista asciutta nel pomeriggio per la seconda e conclusiva giornata di test privati riservati a quattro top-team del Mondiale Superbike al MotorLand Aragon di Alcaniz. Nel poco tempo di prove effettivo a disposizione, gli otto piloti presenti hanno macinato più kilometri possibili, trovando nella maggior parte dei casi spunti interessanti per il prosieguo delle attività a fine mese in quel di Jerez de la Frontera. Partendo dai “padroni di casa” (il Provec Racing organizzava proprio la due-giorni di test ad Aragon), il Kawasaki Racing Team con Tom Sykes e Loris Baz ha proseguito il lavoro di sviluppo della Ninja ZX-10R in configurazione 2013: novità in materia di motore, elettronica e sospensioni, promosse dal vice-Campione del Mondo. “I nostri riferimenti cronometrici sono stati costanti nonostante la pista non era nelle migliore condizioni“, ha fatto sapere Sykes, così come Baz atteso il 26-27 novembre prossimi a Jerez. Dal 28 al 30 proverà invece, insieme ai piloti Ducati MotoGP, il rinnovato Team Ducati Alstare, presente al MotorLand Aragon con il solo Carlos Checa. Se per il neo-acquisto Ayrton Badovini il debutto è fissato proprio in occasione dei test in Andalusia, il Campione del Mondo 2011 assistito dai tecnici Ducati Corse ha verificato il potenziale delle ultime novità introdotte per la nuovissima 1199 Panigale, senza alcuna battuta d’arresto nel cammino rispetto a quanto accaduto nella precedente uscita sempre in Aragona. Tanto lavoro anche in casa BMW Motorrad Italia con Marco Melandri dedito allo sviluppo di nuove parti per la BMW S1000RR (e all’affiatamento con le Pirelli da 17″), mentre Chaz Davies senza pressioni ha potuto proseguire il processo di conoscenza della 4 cilindri di Monaco. “C’è ancora del lavoro da fare per migliorare la resa delle nuove gomme“, ha detto Melandri rimandando il tutto ai prossimi test di Jerez dove non mancherà nemmeno il campione Superstock 1000 FIM Cup in carica Sylvain Barrier, in predicato di correre nel Mondiale Superbike 2013 con un team “satellite” assistito tecnicamente da Feel Racing. Sempre in Andalusia rivedremo in pista il rinnovato “Pata Honda World Superbike Team“, presente ad Aragon con Jonathan Rea e Leon Haslam (scivolato senza conseguenze nella mattinata) in sella alle CBR 1000RR Fireblade Superbike e con i due piloti titolari del programma Supersport, Lorenzo Zanetti e Michael van der Mark. Rispetto al recente passato, Honda Ten Kate ha iniziato con largo anticipo il programma di test invernali, con la convinzione (legittima) che il 2013 rappresenti la stagione giusta per puntare al titolo di categoria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy