Superbike: 1° giorno di Test, Lowes leader, cade Giugliano

Superbike: 1° giorno di Test, Lowes leader, cade Giugliano

Lowes leader mentre Giugliano finisce all’Ospedale

di Redazione Corsedimoto

Di Alex Lowes è il best lap di un’inaugurale giornata di Test ufficiali DWO (Dorna WSBK Organization) del Mondiale Superbike al Phillip Island Grand Prix Circuit caratterizzata da diverse cadute eccellenti l’ultima, in ordine di tempo, con sfortunato protagonista Davide Giugliano. Il pilota ufficiale Ducati, in evidenza nei Test invernali tra Portimão e Jerez de la Frontera con la nuova Panigale R, è finito a terra nei minuti conclusivi del secondo turno di prove in programma a seguito di un rovinoso highside ad alta velocità in piena curva 11 con conseguente viaggio verso l’Ospedale di Dandenong per un controllo di routine. Non un grande inizio per uno dei (legittimi) pretendenti al titolo iridato, sesto in graduatoria ritrovandosi staccato di 6/10 da un Alex Lowes già in grande spolvero. Il Campione BSB 2013, alla sua seconda stagione consecutiva nel Mondiale con Crescent Suzuki, con la GSX-R 1000 equipaggiata con l’elettronica 2014 (concessione/deroga per i primi due round del calendario) allo scadere del secondo turno ha fermato i cronometri sull’1’31″332 con la specifica più morbida tra le due Pirelli SC1 (S1633 e la nuova S1687) a disposizione per questi Test pre-evento tenendo testa alla ‘doppia-coppia’ di Kawasaki e Aprilia Red Devils. A lungo in testa, Jonathan Rea (Kawasaki KRT) si è così dovuto accontentare del secondo crono in 1’31″663 a precedere un positivo Leon Haslam (3° su Aprilia RSV4 RF schierata dal team Red Devils e Aprilia Racing), il compagno di squadra e Campione del Mondo 2013 Tom Sykes (concentratosi sulla costanza di rendimento in ottica gara) ed il primo ‘Rookie’, Jordi Torres, quinto con la seconda Aprilia RSV4 RF sul tracciato dove salì sul podio in Moto2 nell’edizione 2013 del Gran Premio d’Australia (all’epoca una gara ‘sprint’). Inseguono invece in sesta e settima posizione le Ducati con il già menzionato Davide Giugliano e Chaz Davies, ottavo dopo una partenza alla grandissima Randy De Puniet, velocissimo nella prima sessione, ma a sua volta finito a terra sempre alla curva 11. RDP chiude in ogni caso nei dieci insieme all’iridato Supersport in carica Michael van der Mark (9° con la prima Fireblade SP di Pata Honda) ed un positivo Nico Terol, buon 10° con la Panigale R #18 dell’Althea Racing a precedere il Campione del Mondo ‘EVO’ in carica David Salom (Kawasaki Pedercini), una MV Agusta in crescita con Leon Camier (12°) e l’iridato Superbike 2014 Sylvain Guintoli, tredicesimo e comprensibilmente non al meglio della forma fisica per l’infortunio rimediato a Jerez. In ‘zona punti’ si mette in mostra Niccolò Canepa che porta la EBR 1190RX in quattordicesima posizione, poco meglio rispetto a Matteo Baiocco (Ducati Althea) e Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia). Domani altre due sessioni da 120 minuti ciascuna in programma, le ultime prima del weekend di gara del 20-22 febbraio prossimi. eni FIM Superbike World Championship 2015 Official Test Phillip Island, Classifica 1° Giorno 01- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’31.332 02- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.331 03- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.360 04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.421 05- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.451 06- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 0.616 07- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 0.782 08- Randy De Puniet – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.070 09- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.076 10- Nico Terol – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 1.093 11- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.256 12- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RC – + 1.553 13- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.559 14- Niccolò Canepa – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 1.792 15- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 2.145 16- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 2.165 17- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 2.233 18- Jed Metcher – Race Center Demolition Plus – Kawasaki ZX-10R – + 3.050 19- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 3.245 20- Matt Walters – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.305 21- Larry Pegram – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 3.674 22- Santiago Barragan – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 4.422 23- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 5.168 24- Christophe Ponsson – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 5.275 25- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 5.541

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy