PTR Honda atteso al debutto in Superbike dal 2014

PTR Honda atteso al debutto in Superbike dal 2014

Con le nuove regole PTR è pronta all’esordio

Commenta per primo!

Il team PTR, acronimo di “Performance Technical Racing” dell’ex pilota Simon Buckmaster, sta definendo in questi giorni i programmi 2014 con previsto (finalmente) il salto in Superbike. Vice-Campione del Mondo Supersport con Eugene Laverty (2009-2010) e Jules Cluzel (2012), in trionfo anche con piloti del calibro di Sam Lowes e del compianto Craig Jones, PTR grazie alla nuova regolamentazione “Evo” fortemente voluta dal promoter Dorna spera quanto prima di annunciare l’ingresso nel Mondiale Superbike a partire dalla prossima stagione. “La nuova regolamentazione EVO rappresentano un sensibile ed un significativo passo nella giusta direzione per il Mondiale Superbike“, ha spiegato Simon Buckmaster, titolare di PTR. “Penso che sia la mossa giusta per la riduzione dei costi, riprendendo già quanto di buono successo nel British Superbike. Con un tetto massimo ai costi di elettronica, numero di propulsori e preparazione delle moto, con un budget ragionevole è possibile ben figurare anche nel Mondiale Superbike. Tre dei cinque piloti PTR Honda del WSS Al momento restiamo concentrati sull’impegno nel Mondiale Supersport, ma stiamo alla finestra per vedere se ci sono piloti o sponsor interessati a correr con noi in Superbike nel 2014. Con le nuove regole hanno sicuramente aperto nuovi scenari per tutti noi, cercheremo di farci trovar pronti“. PTR, in precedenza riconosciuto sotto le insegne di Parkalgar Honda, è presente quest’anno nel Mondiale Supersport con addirittura 5 piloti: Sheridan Morais, Luca Marconi, Matt Davies, David Linortner e Nacho Calero Perez.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy