Michel Fabrizio protagonista a Jerez con la Aprilia RSV4

Michel Fabrizio protagonista a Jerez con la Aprilia RSV4

Test positivi con la RSV4 del team Red Devils Roma

Commenta per primo!

Con la Aprilia RSV4 Michel Fabrizio sembra trovarsi a meraviglia. Questo il responso della tre-giorni di test a Jerez de la Frontera dove il nuovo acquisto del team Red Devils Roma si è trovato, sin dal primo giro di pista, nelle posizioni che contano del monitor dei tempi riuscendo a siglare nella conclusiva giornata di attività un più che apprezzabile 1’40″956 con una Pirelli SC1 da gara. Con 184 giri all’attivo nei tre giorni pari ad oltre 800 kilometri completati, il pilota capitolino non può che mostrarsi soddisfatto, aspettando di tornare in pista il prossimo mese di gennaio probabilmente a Vallelunga per un ultimo test prima dell’esordio stagionale di Phillip Island. “Sono state tre giornate intense ed estremamente positive“, afferma Michel Fabrizio. “Abbiamo lavorato veramente tanto anche perché abbiamo voluto stravolgere la moto e testare tutto ciò che si poteva, proprio per imparare a conoscerla meglio e per essere poi pronti, nei futuri weekend di gara, per ogni possibile situazione. Ho fatto segnare il mio miglior tempo senza utilizzare la gomma morbida, in quanto mi interessava trovare un assetto che mi garantisse delle buone prestazioni sulla distanza e non sul giro singolo. Sono felice e fiducioso, non solo per i miei tempi sul giro, ma soprattutto per il lavoro che abbiamo potuto svolgere qui a Jerez. Il mio feeling con la RSV4 è decisamente migliorato e questa è una cosa molto importante. Ora ci sarà la pausa invernale nella quale mi allenerò per farmi trovare pronto per le prime gare della stagione“. Piena soddisfazione anche da parte di Andrea Petricca, team manager Red Devils Roma. “Abbiamo fatto un ottimo lavoro. La squadra ed il nostro pilota hanno lavorato molto bene assieme e siamo molto soddisfatti. E’ un team rinnovato non solo nel pilota, ma anche nella parte tecnica, con l’inserimento di Lorenzo Carretta ingegnere elettronico. Il primo giorno abbiamo iniziato il nostro programma di lavoro, che siamo riusciti a concludere oggi. Abbiamo provato moltissime soluzioni che ci hanno consentito di conoscere più in profondità questa moto che ha senza dubbio un grande potenziale. Non abbiamo mai cercato il tempo sul giro, concentrati come eravamo a testare il maggior numero possibile di soluzioni di ciclistica e di assetto, ma questo pomeriggio Michel è riuscito a far segnare un ottimo crono, che ha concluso nel migliore dei modi questa tre giorni spagnola. Nel team c’è un ottimo clima ed ho visto che Michel si è impegnato molto, ma si è anche divertito a lavorare con i nostri tecnici. Ringrazio l’Aprilia che ci sta mettendo nelle condizioni di far bene e cercheremo di ripagare questa fiducia cercando di ottenere i migliori risultati possibili“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy