Max Biaggi: “Peccato per Gara 2, la lotta adesso è serrata”

Max Biaggi: “Peccato per Gara 2, la lotta adesso è serrata”

Torna alla vittoria in Gara 1, a terra e 13° nella seconda manche

Commenta per primo!

Il ritorno alla vittoria dopo sette gare di digiuno nella prima manche, la delusione per la scivolata al primo giro di Gara 2 con conseguente rimonta che l’ha portato fino al tredicesimo posto finale. Non proprio una giornata avara di emozioni per Max Biaggi al Nurburgring, giunto alla quinta affermazione stagionale e 21esima in carriera nel Mondiale Superbike, ma soprattutto tornato in testa al mondiale con 9.5 punti di vantaggio rispetto a Marco Melandri.

Gioire per la vittoria e la leadership di campionato, o ripensare alla delusione della seconda manche? Il “Corsaro” cerca di vedere gli aspetti positivi del week-end al Nurburgring, a cominciare dalla ritrovata vittoria e competitività in sella alla propria Aprilia RSV4 Factory.

Peccato per la caduta di Gara 2: non ho esagerato in staccata, semplicemente ho preso una buca e mi sono ritrovato a terra. Dispiace molto perchè, dopo la vittoria di Gara 1, avevamo tutto il potenziale per ripeterci. Nella prima gara tutto è andato per il meglio: per tutto il fine settimana abbiamo lavorato bene trovando un’ottima messa a punto della moto. Quando Sykes nei primi giri era scappato via mi sono un pò preoccupato, ma sulla distanza di gara siamo tornati in testa e, dopo aver costruito un buon vantaggio, ho dovuto soltanto gestire la situazione e tutto è filato liscio.

In Gara 2 potevamo ripeterci, ma a volte va così. Dispiace parecchio, ma visto quello che è successo abbiamo limitato i danni. Siamo tornati in testa al mondiale, ma non conta: ripartiamo di fatto da zero, la lotta è serrata come non mai, ma noi ci siamo…“

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy