Superstock 600: prosegue il duello tra Russo e Vd Mark

Superstock 600: prosegue il duello tra Russo e Vd Mark

Tre vittorie per l’italiano, due per l’olandese dopo Aragon

Al MotorLand Aragon di Alcaniz è stato sancito il “giro di boa” della stagione 2012 dell’Europeo Superstock 600, riconfermando appieno i valori espressi nella prima metà del campionato. Secondo copione ed in pronostici della vigilia, per la conquista del titolo continentale sarà un discorso a due tra il nostro Riccardo Russo (Team Italia FMI) e Michael van der Mark (EAB Ten Kate Junior Team), vincitori rispettivamente di 3 e 2 delle 5 gare sin qui disputate.

Entrambi alla seconda stagione completa nella serie sotto egidia UEM, i due giovani talenti del motociclismo internazionale si ritrovano adesso separati da soli 7 punti nella classifica di campionato a vantaggio di Riccardo Russo, prodotto del vivaio Yamaha R6 Cup, dallo scorso anno impegnato nell’Europeo con una Yamaha YZF R6 preparata dal Team Trasimeno ed iscritta sotto le insegne del Team Italia della Federazione Motociclistica Italiana.

Il talentuoso pilota campano ha aperto la stagione con la splendida vittoria ad Imola, riuscendo a ripetersi anche a Monza. Giù dal podio ad Assen, “beffato” all’ultimo giro da Michael van der Mark a Misano Adriatico, Ricky 84 si è rifatto con gli interessi al MotorLand Aragon conquistando la prima vittoria “all’estero” stagionale, celebrando un vero e proprio “grand chelem”: pole position, vittoria, giro più veloce in gara, comando della contesa detenuto dal primo all’ultimo giro di una manche “sprint” di sole 6 tornate a seguito della bandiera rossa esposta al primo via.

Con questo ruolino di marcia Russo dovrà difendere l’esiguo vantaggio tra un paio di settimane a Brno, tracciato dove lo scorso anno concluse al 7° posto proprio alle spalle di van der Mark, ma con un precedente favorevole per il tricolore: sul gradino più alto del podio salì infatti Dino Lombardi…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy