Superstock 600 Portimao Gara: Vd Mark vince, Metcher campione

Superstock 600 Portimao Gara: Vd Mark vince, Metcher campione

Sul podio Joshua Day e Tomas Krajci, Russo 5°

Commenta per primo!

Michael Van Der Mark ha ottenuto il successo sulla pista di Portimao, nell’ultima gara del Campionato Europeo Superstock 600. Il pilota di Gouda, Paesi Bassi, conquista così il quarto successo della stagione e risultando il pilota con più vittorie all’attivo quest’anno. Non basta questa ennesima affermazione al pilota Honda Ten Kate Junior, così come non serve il secondo posto di Joshua Day (Revolution Racedays Kawasaki) visto che Jed Metcher, quarto al traguardo, è il campione 2011 di questa categoria.

Il giovane pilota del team MTM-RT Motorsports Yamaha ha condotto una gara accorta, cosciente del grande vantaggio detenuto in classifica (19 punti su Day, 35 su Vd Mark), terminando alle spalle dello slovacco Tomas Krajci (Yamaha TK Racing Slovakia), quest’ultimo nuovamente sul gradino più basso del podio già conquistato a Brno.

Quinto posto per Riccardo Russo (Team Italia – Yamaha Trasimeno), a precedere i connazionali Dino Lombardi (Yamaha Martini Corse), Franco Morbidelli e Luca Vitali (wild card con Yamaha Forward Racing Junior Team) e Riccardo Cecchini (Triumph FRT). Cadute invece per l’autore della pole Romain Lanusse, scivolato nel corso del quarto giro alla curva numero 11, e per la wild-card Glenn Irwin (Kawasaki CN Racing), secondo in griglia di partenza.

Ritiri per i nostri Daniele Beretta (Yamaha Trasimeno) e Christian Gamarino (Kawasaki Goeleven), mentre il secondo pilota del team Yamaha Martini Corse, Francesco Cocco, ha concluso la prova poco dopo lo start per una maxi-caduta che ha coinvolto altri quattro piloti.

Cronaca di Gara

Parte a razzo Van Der Mark, infilato però alla prima staccata da Josh Day, con Metcher che si piazza in terza posizione davanti a Irwin, Morbidelli e Krajci. Incidente multilplo alla curva 4 che coinvolge Calero Perez, Di Carlo, Covena,  Cocco e Pasek.  Day prova a dettare il passo seguito dal rivale olandese, Metcher prova a stare a ruota seguito come un’ombra dalla wild-card inglese.

Russo sale in quinta posizione e Lanusse in sesta mentre Beretta, Lombardi e Morbidelli chiudono la momentanea top 10.  Van der Mark ha la meglio su Day nel corso del secondo passaggio, ma il pilota statunitense non molla la presa. Irwin sopravanza ad inizio del passaggio seguente Metcher alla staccata della prima curva, l’australiano conscio della situazione favorevole di classifica non fa resistenza e riconquista la terza posizione a causa di una sbavatura del rivale inglese, quest’ultimo sopravanzato anche da Lanusse.

L’autore della pole ha la meglio sul leader della classifica e quest’ultimo viene sopravanzato anche da Irwin e Russo. Per il #98 la gara finisce nella stessa tornata, a causa di una caduta alla curva 11. Caduta del belga Gauthier Duwelz ed uscita di pista di Joshua Elliott, che rientra nelle retrovie. Brutta sbacchettata di Day alla curva 2, ad inizio del sesto passaggio. Alla 3 invece Irwin perde l’anteriore e termina la sua corsa. Fuori gioco Daniele Beretta, errore del compagno di squadra Russo che scende in quinta posizione seguito da Lombardi, Morbidelli e Vitali.

Il leader Van der Mark porta il suo distacco su Day a 2 secondi a due giri dal termine, mentre Krajci sopravanza Metcher ritrovandosi in terza posizione. Il pilota Ten Kate Junior Team taglia indisturbato il traguardo precedendo Day, Krajci, Metcher, Russo e Lombardi. Settima posizione per Morbidelli, davanti al compagno di squadra Vitali ed al francese Ponsson.

Superstock 600 European Championship 2011
Portimao, Classifica Gara

01- Michael Van Der Mark – Ten Kate Junior Team – Honda CBR 600RR – 10 giri in 18’11.759
02- Joshua Day – Revolution Racedays Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 3.787
03- Tomas Krajci – TK Racing Slovakia – Yamaha YZF R6 – + 9.180
04- Jed Metcher – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 11.700
05- Riccardo Russo – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 11.919
06- Dino Lombardi – Martini Corse – Yamaha YZF R6 – + 15.560
07- Franco Morbidelli – Forward Racing Jr Team – Yamaha YZF R6 – + 18.821
08- Luca Vitali – Forward Racing Jr Team – Yamaha YZF R6 – + 20.194
09- Riccardo Cecchini – FRT – Triumph Daytona 675 – + 29.933
10- Christophe Ponsson – MRS Yamaha Racing France – Yamaha YZF R6 – + 21.611
11- Stephane Egea – Team ASPI – Yamaha YZF R6 – + 21.925
12- Richard De Tournay – Activ’Bike Tournay Distribution – Yamaha YZF R6 – + 22.108
13- Adrian Nestorovic – MTM-RT Motorsports Team – Yamaha YZF R6 – + 22.383
14- Alex Schacht – Schacht Racing SBK One – Honda CBR 600RR – + 23.043
15- Mathieu Marchal – MOUSS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 24.949
16- Deane Brown – Colin Appleyard/Macadam Racing – Yamaha YZF R6 – + 38.025
17- Federico Monti – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 38.028
18- Aleix Aulestia – EGT Team – Yamaha YZF R6 – + 38.942
19- Jonathan Willcox – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 51.530
20- Juan Felipe Velasco – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 51.541
21- Glenn Irwin – CN Racing – Kawasaki ZX-6R – + 51.660
22- Tristan Lentink – Domburg Racing – Honda CBR 600RR – + 52.284
23- Mathew Walters – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1’07.620
24- Esteve Bague – Pio Motorsport – Suzuki GSX-R 600 – + 1’28.280
25- Tony Covena – Nito Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’40.239

Valerio Piccini 

Servizio Fotografico  Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy