Superstock 600: ad Assen con gli italiani attesi protagonisti

Superstock 600: ad Assen con gli italiani attesi protagonisti

Secondo round dell’Europeo 2014 al TT Circuit

Commenta per primo!

Sembrava sulla carta quasi impossibile far meglio dell’incredibile 2013 vissuto dal motociclismo italiano nell’Europeo Superstock 600, ma alla luce dei responsi del primo round disputatosi lo scorso 12 aprile al Motorland Aragón di Alcañiz è un proposito tutt’altro che utopistico. Cinque italiani nella top-10, soprattutto due ai primi due posti della classifica: Marco Faccani e Andrea Tucci, portacolori del San Carlo Team Italia della Federazione Motociclistica Italiana, sono stati i grandi protagonisti dell’atto inaugurale della stagione 2014 in Aragona realizzando una sensazionale doppietta per la compagine federale capeggiata da Cristiano Migliorati con la disponibilità di due competitive Kawasaki Ninja ZX-6R preparate dal Puccetti Racing. Avversari agli inizi delle rispettive carriere nel Campionato Italiano MiniGP 70cc stagione 2006 con Tucci e Faccani 1° e 2° in campionato, i due piloti inviduati dalla Federmoto per il programma Superstock 600 si sono ritrovati quest’anno come compagni di squadra e subito davanti a tutti nella prestigiosa serie continentale STK600. Rivelazione lo scorso anno nel CIV Supersport con 3 vittorie e 6 podi complessivi, Marco Faccani all’esordio assoluto nell’Europeo Superstock 600 ha realizzato un weekend capolavoro: pole, vittoria, giro più veloce, corsa di fatto condotta fino all’esposizione della bandiera a scacchi. Un “grand chelem” che ha messo in mostra il talento del 19enne pilota ravennate, primo leader di campionato con tanta voglia di ripetersi questo sabato al TT Circuit Van Drenthe di Assen su un tracciato a lui completamente sconosciuto. Andrea Tucci (44) e Federico Caricasulo (64) Medesimo discorso per Andrea Tucci, Campione Italiano Superstock 600 in carica, promosso con pieno merito e titolo all’Europeo con il San Carlo Team Italia e subito protagonista in Aragona, secondo sul traguardo con sorpassi da rimarcare ed una combattività da chi ha un radioso futuro già scritto tra le derivate di serie. Faccani e Tucci, in rigoroso ordine di classifica, si presenteranno ad Assen con l’obiettivo di ripetersi senza riferimenti all’attivo su questo tracciato e con una vasta schiera di avversari determinati a rovinare la “festa” tricolore. Questo il caso dell’olandese Wayne Tessels, di casa ad Assen, sorprendente 3° con la propria Suzuki GSX-R 600 al Motorland Aragón di Alcañiz vincendo la volata nei confronti di un sempre più convincente Niki Tuuli (rivelazione nel 2013 e ormai tra gli assodati protagonisti dell’Europeo) e l’ucraino Ilya Mikhalchik, tra le note positive del weekend con la Kawasaki Go Eleven. Da rivedere dopo un esordio stagionale al di sotto delle aspettative il belga Gauthier Duwelz, rimasto in MTM Racing pur passando da Yamaha a Kawasaki, soltanto 8° in Aragona e pur sempre vincitore al TT Circuit lo scorso anno. Duwelz comanda il folto gruppo di piloti chiamati “al riscatto” dopo Aragon in compagnia dell’ex compagno di squadra Adrian Nestorovic (10° con la Yamaha R6 del MVR Racing) e di tanti talenti italiani. Stefano Casalotti (7) e Luca Salvadori (23) Tra questi cercheranno di arricchire il bottino di 35 affermazione dell’Italia nella categoria Luca Salvadori, 6° in Aragona con la Kawasaki Ninja ZX-10R del Team 10 Lap Racing dopo prove da protagonista, medesimo discorso per Stefano Casalotti (7° con la Yamaha VFT Racing) e l’ex protagonista della European Junior Cup Kevin Manfredi, al debutto nella top-10 (9°) con la Honda Racedays. Punta a riscattare l’amaro epilogo di Aragon il leader del CIV Supersport (1° e 2° nelle due gare al Mugello) Federico Caricasulo, in piena corsa per il podio con la Honda CBR 600RR dell’Evan Bros Racing Team e parte integrante del programma “Talenti Azzurri” di San Carlo e della Federazione Motociclistica Italiana, suo malgrado escluso dalla classifica per un’irregolarità allo start (tolte le termocoperte oltre il tempo-limite imposto dal regolamento). “Carica” rientra nella lista pressochè infinita di piloti italiani al via della serie, tutti con il potenziale per ben figurare sabato 26 aprile nell’unica gara in programma ad Assen: il trio del Bike Service Racing Team formato dal riminese Riccardo Caruso (16 anni) ed il ravennate Michael Canducci (16) più la giovanissima e velocissima Rebecca Bianchi (24° in Aragona), il vice-Campione italiano Moto3 in carica Michael Ruben Rinaldi (17° ad un soffio dalla zona punti con la Yamaha R6 del G.A.S. Racing Team), Paolo Giacomini e Christopher Gobbi (VFT Racing), Vincenzo Giorgianni (Team Moto X Racing), Giuseppe De Gruttola (Team 10 Lap Racing) e Vincenzo Lagonigro (Team Trasimeno). FIM Europe Superstock 600 European Championship 2014 La Classifica di Campionato dopo il 1° Round 01- Marco Faccani – San Carlo Team Italia – Kawasaki ZX-6R – 25 02- Andrea Tucci – San Carlo Team Italia – Kawasaki ZX-6R – 20 03- Wayne Tessels – Wayne Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – 16 04- Niki Tuuli – Kallio Racing – Yamaha YZF R6 – 13 05- Ilya Mikhalchik – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R 11 06- Luca Salvadori – Team 10 Lap Racing – Kawasaki ZX-6R – 10 07- Stefano Casalotti – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – 9 08- Gauthier Duwelz – MTM Racing Team – Kawasaki ZX-6R – 8 09- Kevin Manfredi – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 600RR – 7 10- Adrian Nestorovic – MVR Racing – Yamaha YZF R6 – 6 11- Jake Lewis – Agro-On Wil Racedays – Honda CBR 600RR – 5 12- Mathieu Marchal – Mouss Racing Team – Yamaha YZF R6 – 4 13- Michael Canducci – Bike Service Racing Team – Kawasaki ZX-6R – 3 14- Koen Zeelen – MVR Racing – Yamaha YZF R6 – 2 15- Eemeli Lahti – Kallio Racing – Yamaha YZF R6 – 1 La partenza al MotorLand AragonIl Programma al TT Circuit Van Drenthe di Assen Venerdì 25 aprile 09.15 – 09.45: Prove Libere 16.30 – 17.15: Qualifiche 1 Sabato 26 aprile 11.45 – 12.15: Qualifiche 2 17.50: Gara (13 giri)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy