Superstock 1000: si corre a Portimao per la FIM Cup 2012

Superstock 1000: si corre a Portimao per la FIM Cup 2012

La Marra con 6 punti di vantaggio rispetto a Barrier

Commenta per primo!

E’ bastata una gara per rivoluzionare la situazione di campionato della Superstock 1000 FIM Cup 2012. Al Nurburgring Eddi La Marra, presentatosi con un “tesoretto” di 31 punti di vantaggio in campionato nei confronti di Sylvain Barrier, è incappato nelle fasi iniziali della contesa in una scivolata che ha riportato “in scia” il pilota transalpino di BMW Motorrad Italia, tornato alla vittoria e, soprattutto, in piena corsa per la vittoria finale della serie riservata ai giovani talenti del motociclismo under-26. Un errore, il primo stagionale, costato carissimo al portacolori della Federazione Motociclismo Italiana, ora chiamato al riscatto questo fine settimana all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, teatro del nono e penultimo appuntamento stagionale della STK1000 internazionale. Con più soltanto 6 punti di margine, Eddi La Marra con la Ducati 1199 Panigale ottimamente preparata dal Barni Racing Team sul tracciato lusitano dovrà inevitabilmente rivedere la propria strategia: non più normale amministrazione, bensì dare il massimo per tenere in scacco la rimonta di Sylvain Barrier. Una missione che il pilota di Ferentino potrà portare a termine per talento e potenziale, ribadito in una stagione (eccezion fatta per l’errore al ‘Ring) esemplare con cinque podi nelle prime sette gare comprensivi dell’eccezionale vittoria a Silverstone, la prima per la nuova super-sportiva di Bologna nella categoria. Dovrà dare il tutto e per tutto La Marra, altrettanto Barrier, tornato alla vittoria al Nurburgring, la quarta stagionale dopo Imola, Assen e Misano, sufficiente per proporsi quale unico avversario del portacolori FMI nella corsa alla Coppa internazionale STK1000, complice la doppia-uscita di scena nel round tedesco dei due piloti Kawasaki Bryan Staring (Team Pedercini, a terra quando si ritrovava in piena corsa per la vittoria e ad un potenziale secondo posto in campionato) e Jeremy Guarnoni (MRS Racing). I due ora scontano rispettivamente 33 e 37 punti di svantaggio dalla vetta, oggettivamente troppi con più soltanto 50 in palio tra Portimao e Magny-Cours. Al di fuori di questo contesto risulta anche Lorenzo Savadori, suo malgrado costretto ad inseguire a 41 punti dalla vetta ad ex-aequo con Markus Reiterberger, salito per la prima volta sul podio in casa al Nurburgring con la BMW S1000RR preparata da alpha Technik al culmine di un biennio di grande maturazione tra le Superstock 1000. Savadori e Reiterberger risultano tra gli undici piloti (!) che sono riusciti a concludere nella top-3 almeno in un’occasione quest’anno, segno del livello di competitività per una categoria che ha pur sempre promosso nell’elite del motociclismo negli ultimi 12 mesi nomi celebri del calibro di Danilo Petrucci (ora in MotoGP), Davide Giugliano, Lorenzo Zanetti e Loris Baz, in Superbike con buone moto e strutture per esprimersi ai massimi livelli. Chi ha rilanciato la propria carriera proprio nella STK1000 è lo scozzese Kev Coghlan, trascorsi nel mondiale Moto2 e di successo tra le Supersport (doppio-titolo nel CEV e nella finale europea del 2009), 2° nell’ultimo round disputatosi al Nurburgring con la Ducati 1199 Panigale del DMC Racing/Ducati Manchester, ora settimo in campionato a precedere il sempre più convincente svedese Christoffer Bergman (BWG Racing Kawasaki, sul podio a Monza) ed i nostri Fabio Massei (vicino alla top-3 al Nurburgring con la Fireblade del Ten Kate Junior Team), Marco Bussolotti (Ducati 1098R del SK Energy Racing Team) e Lorenzo Baroni, ancora costretto alla resa per l’infortunio rimediato a Silverstone. Non ci sarà a Portimao nemmeno Massimo Parziani (Aprilia RSV4 aPRC del M.V. Racing Team), in compenso rivedremo al via con la seconda Kawasaki del Team Pedercini Leandro Mercado (buon 4° al ‘Ring), il sudafricano capoclassifica della Superbike nazionale David McFadden (questa volta con MRS) e Santiago Barragan, campione europeo Superstock 1000 nel 2010 e vice-campione CEV Stock Extreme lo scorso anno, schierato in qualità di wild card con la Ninja ZX-10R del team Kawasaki PL Palmeto Racing, formazione di riferimento di Akashi nel CEV. L’appuntamento per la Superstock 1000 FIM Cup a Portimao è fissato per domenica 23 settembre con lo spegnimento del semaforo dell’unica gara in programma alle 10:30 locali quando in Italia, complice l’ora di fuso orario, saranno le 11:30. Superstock 1000 FIM Cup 2012 La Classifica di Campionato 01- Eddi La Marra – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – 119 02- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 113 03- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 86 04- Jeremy Guarnoni – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – 82 05- Lorenzo Savadori – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – 78 06- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – 78 07- Kev Coghlan – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – 68 08- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 68 09- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – 62 10- Lorenzo Baroni – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 56 11- Marco Bussolotti – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – 34 12- Ondrej Jezek – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – 33 13- Loris Baz – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – 30 14- Alen Gyorfi – MetalCom Adrenalin H-Moto – Honda CBR 1000RR – 27 15- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – 22 16- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 21 17- David McFadden – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 19 18- Andrzej Chmielewski – Red Devils Roma – Ducati 1098R – 19 19- Robbie Brown – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – 18 20- Michele Magnoni – G.M. Racing – BMW S1000RR – 16 21- Tomas Svitok – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – 15 22- Federico Dittadi – Team Riviera – Aprilia RSV4 APRC – 15 23- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – 12 24- Philippe Thiriet – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – 6 25- Matteo Gabrielli – Racing Team Gabrielli – Aprilia RSV4 APRC – 5 26- Jan Halbich – Jan Halbich Racing – Kawasaki ZX-10R – 4 27- Enrique Ferrer – CNS Motorsport – Ducati 1199 Panigale – 4 28- Tiago Dias – Team Dias – Kawasaki ZX-10R – 4 29- Massimo Parziani – M.V. Racing Team – Aprilia RSV4 APRC – 2 30- Tommaso Gabrielli – Racing Team Gabrielli – Aprilia RSV4 APRC – 1 31- Bogdan Vrajitoru – CSM Bucharest – Kawasaki ZX-10R – 1 32- Danilo Lewis – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy