Superstock 1000 Portimao Gara: Petrucci vince in solitaria

Superstock 1000 Portimao Gara: Petrucci vince in solitaria

Barrier e Morais sul podio, quarto Staring

Commenta per primo!

Danilo Petrucci conclude nel migliore dei modi la stagione 2011 della Superstock 1000 FIM Cup, conquistando il quarto successo della stagione (terzo consecutivo) dopo una corsa dominata dall’inizio alla fine e laureandosi vice-campione di questa categoria. Il pilota del Team Italia, schierato dalla squadra Ducati Barni Racing, è scattato bene al via dalla pole e, dopo aver sopravanzato il sudafricano Sheridan Morais conquistando la testa della corsa, ha preso immediatamente vantaggio sugli avversari, risultando l’unico a girare sotto il muro del minuto e quarantasei secondi.

Morais, autore di una partenza perfetta come quella del compagno di marca Bryan Staring, ha difeso la propria posizione per tutta la gara dovendo subire però il ritorno di Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia), con quest’ultimo che è riuscito a concludere la corsa al secondo posto proprio davanti ai due piloti Kawasaki, mentre il pilota del team Lorenzini by Leoni ha comunque ottenuto il gradino più basso del podio.

Ottima performance anche quella di Staring, quarto al termine, capace di transitare alla prima curva in terza posizione dopo essere scattato dalla settima casella in griglia ed in grado di tenere dietro alla bandiera a scacchi Lorenzo Zanetti (BMW Motorrad Italia), Andrea Antonelli (Honda Lorini) e Loris Baz (Honda Ten Kate Junior).

Chiudono i primi dieci classificati Fabio Massei (BMW Piellemoto), Marco Bussolotti (Kawasaki Pedercini) ed il canadese campione Superbike in madrepatria Brett McCormick (BMW Garnier alpha Racing). Gara sfortunata per Niccolò Canepa, vittima di un problema tecnico che lo ha costretto al rientro ai box ed alla partenza dalla pit-lane. Il pilota Ducati Lazio MotorSport, dopo aver preso parte comunque alla corsa, ha concluso la gara con un ritiro dopo solo un passaggio sul traguardo. Lorenzo Baroni (Ducati Althea) ha terminato la gara al dodicesimo posto dopo aver disputato una buona prima parte della stessa, mentre per Lorenzo Savadori (Kawasaki Lorenzini by Leoni) la corsa si è conclusa con un ritiro al termine del quinto passaggio, dopo che il pilota romagnolo era stato vittima di una scivolata nel corso della tornata iniziale. Ritiro anche per Niccolò Rosso, pilota Kawasaki BWG Racing.

Cronaca di Gara

Un inconveniente tecnico non permette a Canepa di schierarsi in griglia. Alla partenza scatta bene Petrucci, ma viene infilato alla prima staccata da Sheridan Morais. Staring è autore di un ottimo scatto al via che lo proietta in terza posizione davanti a Baz.  Il pilota umbro ha la meglio sul sudafricano alla curva 5, cnquistando la testa della corsa. Caduta di Lorenzo Savadori alla curva 8, ritiro invece per Canepa, dopo che il pilota genovese aver tentato di prendere parte alla corsa scattando dalla pit-lane.

Errore di Loris Baz a conclusione del secondo passaggio, all’ultima curva prima del traguardo, che lo costringe a cedere la posizione ad Antonelli e Baroni. Ad inizio della tornata numero quattro Fabio Massei ha la meglio su Markus Reiterberger, salendo al nono posto. Petrucci continua ad imporre un ritmo forsennato (unico a girare sotto il minuto e quarantasei), portando dopo soli tre giri il suo vantaggio a tre secondi su Morais, con quest’ultimo che non riesce a distanziare definitivamente Staring.

Sorpasso sul rettilineo del traguardo da parte di Barrier su Baroni prima, e poco dopo anche su Baz. Il francese scende quindi fino alla settima posizione e si ritrova “impacchettato” tra i due Baroni e Zanetti. Morais e Staring girano più lenti dei loro inseguitori e vengono ripresi da Antonelli e Barrier senza troppa difficoltà. Il pilota BMW Motorrad Italia , il più veloce in pista dopo Petrucci, conquista la quarta posizione nel corso del sesto giro, puntando ad avere la meglio sul duo Kawasaki che lo precede. Continuano i problemi di stabilità di Baz, che per l’ennesima volta si ritrova a fronteggiare un principo di high-side ed è costretto a chiudere il gas, perdendo terreno da Zanetti.

Sorpasso di Barrier su Staring alla curva 3, ed ora l’australiano è pressato da vicino da Antonelli e Zanetti. Proprio il bresciano ha la meglio sul connazionale, di potenza, sul rettilineo d’arrivo in chiusura dell’ottavo passaggio. Ad inizio della decima tornata Barrier sopravanza Morais in staccata alla prima curva, conquistando la seconda posizione. Finisce la gara di Jeremy Guarnoni, finito per terra a seguito di un contatto con Reiterberger, a causa di una staccata eccessiva dello stesso francese nel corso del penultimo passaggio. Danilo Petrucci conclude in solitaria, vincendo la gara davanti a Barrier, Morais, Staring, Zanetti, Antonelli e Baz.

Superstock 1000 FIM Cup 2011
Portimao, Classifica Gara

01- Danilo Petrucci – Barni Racing Team – Ducati 1098R – 11 giri in 19’31.819
02- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia – BMW S1000R – + 8.019
03- Sheridan Morais – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-10R – + 8.115
04- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 8.364
05- Lorenzo Zanetti – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 9.354
06- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 1000RR – + 9.466
07- Loris Baz – Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 9.664
08- Fabio Massei – Team Piellemoto – BMW S1000RR – + 16.030
09- Marco Bussolotti – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 17.276
10- Brett McCormick – Garnier alpha Racing Team – BMW S1000RR – + 18.267
11- Markus Reiterberger – Garnier alpha Racing Team – BMW S1000RR – + 18.290
12- Lorenzo Baroni – Althea Racing – Ducati 1098R – + 20.539
13- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 26.466
14- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 27.637
15- Dani Rivas – GoEleven – Kawasaki ZX-10R – + 28.682
16- Taylor Knapp – CN Racing – Kawasaki ZX-10R – + 28.849
17- Beau Beaton – Garnier alpha Racing Team – BMW S1000RR – + 32.270
18- Danilo Andric Silva – Limited Motorsport – BMW S1000RR – + 35.577
19- Alen Gyorfi – Adrenalin H-Moto Team – Honda CBR 1000RR – + 39.242
20- Tomas Svitok – SK Energy Team – Ducati 1098R – + 39.322
21- Roy Ten Napel – Domburg Racing – Honda CBR 1000RR – + 56.110
22- Marek Szkopek – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 1000RR – + 59.344
23- Randy Pagaud – Garnier alpha Racing Team – BMW S1000RR – + 59.537
24- Sergio Batista – J A R Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1’08.612

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy