Superstock 1000 Magny Cours Gara: Berger batte Badovini

Superstock 1000 Magny Cours Gara: Berger batte Badovini

Sfuma la stagione perfetta di Badovini, italiani protagonisti

Commenta per primo!

Sfuma la “stagione perfetta” per Ayrton Badovini nel gran giorno di Maxime Berger. L’ex campione della Superstock 600, al terzo anno tra le 1000cc, ha conquistato la vittoria in casa a Magny Cours, rovinando così la festa del portacolori BMW Motorrad Italia che ci teneva molto a completare la stagione con 10 vittorie all’attivo su 10 gare. Proposito ambizioso che si è scontrato con la determinazione del portacolori Ten Kate Race Junior, arrivato a Nevers con l’obiettivo di chiudere il 2010 (e l’esperienza tra le Stock 1000 dove in 3 anni ha chiuso due volte 2° ed una volta in 3° posizione in campionato) nel migliore dei modi.

Berger come una lepre ha preso subito il comando nel corso del primo giro, cercando la fuga in solitaria per evitare il solito “ritorno” di Ayrton Badovini. Il campione 2010 si è ritrovato invece dietro a Sylvain Barrier (3° sul traguardo), riuscendolo soltanto a passare nel corso del quarto giro con un “leggero” contatto al velocissimo curvone “Estoril”. A quel punto “Speedy Ayrton” ha dato vita ad una bella rimonta che l’ha visto ridurre lo svantaggio da 2″ a 1″, salvo poi commettere un errore nel finale lasciando a Berger la vittoria.

Per Badovini resta una stagione straordinaria con 9 vittorie, 1 secondo posto e 8 pole position in 10 gare, con l’amarezza di non esser riuscito a vincerle tutte per un tormentato weekend in Francia dove è caduto due volte, l’ultima questa mattina nel Warm Up. Parziale delusione per lui, decisamente soddisfatto Berger che consegna al team italo-olandese Ten Kate Race Junior un successo meritato inseguito nell’arco di tutto il campionato, risultando inoltre l’unico pilota ad aver battuto Badovini…

Con Sylvain Barrier a completare il podio, la gara ha poi visto tanti italiani protagonisti: le Ducati di Lorenzo Zanetti (SS Lazio Motorsport) e Lorenzo Baroni (B&G Racing) in parata hanno concluso al 4° e 5° posto, mentre dietro si è scatenata la bagarre per la settima posizione in un poker tutto italiano composto da Davide Giugliano, Andrea Antonelli, Danilo Petrucci e Eddi La Marra nell’ordine sul traguardo. Una pattuglia… acrobatica che ha dato spettacolo negli ultimi 5 giri, non consentendo altra scelta alla regia TV di seguire esclusivamente questo confronto con una media di 1 sorpasso a staccata.

Davide Giugliano ha avuto la meglio in una gara comunque sfortunata: partito benissimo (era 2° alla prima curva), ha dovuto rimontare dalla 12° posizione vedendosi costretto ad evitare Loris Baz al terzo giro, caduto alla Variante del Liceo. Ripartito ha raggiunto il gruppetto degli italiani avendo la meglio su Andrea Antonelli che ha raggiunto Michele Magnoni (12°) in campionato a quota 98, ma senza conquistare la 3° posizione andata al portacolori Bevilacqua Corse che vanta un 2° posto come miglior risultato stagionale.

Bella gara anche per Danilo Petrucci, ottavo con la Kawasaki Pedercini facendosi notare per staccate intraversate alla “Adelaide”, che ha preceduto Eddi La Marra con la Honda Lorini. Un punticino invece per Daniele Beretta, fuori gioco con la KTM Nico Vivarelli. Per la Superstock 1000 l’appuntamento è ora al 2011 con il via previsto ad inizio aprile sul nuovissimo impianto Motorland Aragon di Alcaniz in Spagna.

Superstock 1000 FIM Cup 2010
Magny Cours, Classifica Gara

01- Maxime Berger – Ten Kate Race Junior – Honda CBR 1000RR – 14 giri in 23’52.988
02- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 4.722
03- Sylvain Barrier – Garnier Junior Racing – BMW S1000RR – + 10.258
04- Lorenzo Zanetti – SS Lazio Motorsport – Ducati 1098R – + 15.130
05- Lorenzo Baroni – Team Pata B&G Racing – Ducati 1098R – + 25.214
06- Davide Giugliano – Team06 – Suzuki GSX-R 1000 – + 29.120
07- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 1000RR – + 29.780
08- Danilo Petrucci – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 29.879
09- Eddi La Marra – Team Lorini – Honda CBR 1000RR – + 30.152
10- Julian Millet – Millet Moto Sport – BMW S1000RR – + 31.140
11- Michael Savary – SavarySwiss Team – BMW S1000RR – + 31.358
12- Michele Magnoni – Bevilacqua Corse – Honda CBR 1000RR – + 35.614
13- Pere Tutusaus – GoEleven KTM RC8R – + 43.226
14- Matthieu Lussiana – Team ASPI – BMW S1000RR – + 44.369
15- Daniele Beretta – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 45.359
16- Ondrej Jezek – MS Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 46.029
17- Randy Pagaud – Garnier Junior Racing Team – BMW S1000RR – + 54.172
18- Chris Leeson – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 55.905
19- Tomas Svitok – SMS Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’00.806
20- Danilo Andric – Kuja Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’10.502
21- Kim Arne Sletten – MTM Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’15.927
22- Marcin Walkowiak – Bogdanka Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’16.222
23- Philippe Thriet – SMS Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’23.839
24- Michal Salac – MS Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1’27.739

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy