Superstock 1000: l’Italia che vince della FIM Cup

Superstock 1000: l’Italia che vince della FIM Cup

A Monza avvicinato un record per una stagione da primato

Commenta per primo!

La Superstock 1000 FIM Cup è un feudo italiano. La tradizione positiva dei nostri portabandiera nella categoria under-26 è stata confermata anche in questo primo scorcio della stagione 2011, con i successi di Davide Giugliano (Ducati Althea Racing) e Lorenzo Zanetti (BMW Motorrad Italia) tra Assen e Monza, ma anche da una classifica che propone 8 italiani nella top-10.

In particolare l’ordine d’arrivo di Monza ha presentato cinque italiani nella top-5: oltre ai già citati Lorenzo Zanetti e Davide Giugliano, hanno ben figurato Michele Magnoni (wild card con la BMW del Baru Racing Team, Danilo Petrucci (2° in campionato con la Ducati del Barni Racing Team vestita dei colori del Team Italia FMI) ed il campione italiano Stock 600 in carica Fabio Massei (BMW Piellemoto).

Con questa prestazione è stato avvicinato il primato dello scorso anno a Brno, quando ben 6 nostri portabandiera conclusero nelle prime sei posizioni (Badovini, Zanetti, Antonelli, Beretta, Baroni, Magnoni) come non succedeva addirittura da Misano 2002 (nell’ordine Gianluca Vizziello vincitore davanti a Vittorio Iannuzzo, Lorenzo Alfonsi, Ilario Dionisi, Alessandro Brannetti e Walter Tortoroglio).

A Misano, prossimo appuntamento in calendario il 12 giugno, inevitabilmente ci sarà la possibilità di eguagliare, se non migliorare, questo record nella storia di una Superstock 1000 FIM Cup che parla italiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy