Superstock 1000: Imola round decisivo della stagione

Superstock 1000: Imola round decisivo della stagione

Giugliano verso il titolo, Zanetti e Petrucci per riaprire i giochi

Commenta per primo!

Pronti per il rush finale. Questo fine settimana la Superstock 1000 FIM Cup affronta il terz’ultimo appuntamento stagionale ritrovandosi all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola con due potenziali scenari al termine della contesa al Santerno: Davide Giugliano con una seria ipoteca verso la conquista della serie internazionale, Lorenzo Zanetti e Danilo Petrucci tornati prepotentemente in corsa per la vittoria finale. Con 31 piloti (ben 13 italiani) regolarmente iscritti all’evento il pronostico risulta senza dubbio difficile, ma non impossibile. Archiviato lo “zero” di Silverstone, Davide Giugliano ha risposto con l’autorevole vittoria del Nurburgring ritrovandosi a +23 su Lorenzo Zanetti, +46 su Danilo Petrucci, vivendo un momento particolare felice della propria carriera con il primo tester con la nuova Ducati Xtreme al Mugello e la certezza (manca soltanto l’annuncio?) di correre sempre con Althea Racing nel Mondiale Superbike 2012. Un premio meritato grazie ad una stagione davvero formidabile con quattro vittorie e sei podi su sette gare, mancando l’appuntamento soltanto a Silverstone. Un ruolino di marcia impressionante per Giugliano che ha trovato continuità ed una crescita agonistica da piena maturazione per centrare quel traguardo inseguito da quattro anni tra le Stock 1000, pronto a difendere il considerevole vantaggio su Lorenzo Zanetti a Imola. “Zorro”, alla prima stagione completa tra le 1000cc, non si dà per vinto e al Santerno cercherà di ripetere/migliorare il secondo posto dello scorso anno quando riuscì a contendere la vittoria ad Ayrton Badovini, questa volta proprio in sella alla S1000RR di BMW Motorrad Italia. Il vice-campione italiano Superstock 600 ed ex-protagonista del mondiale 125ccc farà di tutto per riaprire i giochi, proposito condiviso anche dal compagno di squadra Sylvain Barrier (quarto e potenzialmente ancora in corsa) e dal neo-Campione Italiano Superstock 1000 Danilo Petrucci. Diversi problemi tecnici e qualche caduta hanno portato ad un bilancio in passivo a seguito dello “zero” rimediato al Nurburgring, ritrovandosi con 46 punti da recuperare, ma in un momento di forma esemplare grazie anche al trionfo nella serie tricolore a Vallelunga con un round d’anticipo. Tester Ducati per la Extreme, portacolori del Team Italia FMI e delle Fiamme Oro, in odore di una promozione in Superbike (anche se le offerte dal Motomondiale, nello specifico Moto2, non mancano), “Petrux” con la Ducati 1098R del Barni Racing Team è tra i candidati alla vittoria a Imola dove i 13 italiani al via della FIM Cup sono chiamati ad una prova convincente e, legittimamente, da grandi favoriti sulla carta. Chi cerca la prima affermazione stagionale è Niccolò Canepa, risalito al quinto posto in campionato grazie al passaggio in Ducati Lazio MotorSport, affiancato in questo piano ambizioso da Lorenzo Baroni (Althea Racing) e Andrea Antonelli, in grado di difendersi egregiamente (per quanto possibile) con una Honda CBR 1000RR ben preparata dal Team Lorini, ma che paga un evidente svantaggio tecnico nei confronti delle supersportive europee. Nel lotto dei nostri portabandiera abituali protagonisti della serie non possono mancare Marco Bussolotti (Kawasaki Pedercini), Eddi La Marra (Honda Lorini), Fabio Massei (BMW Piellemoto) e Lorenzo Savadori (Lorenzini by Leoni), ma anche Ferruccio Lamborghini pronto a competere sul tracciato di casa con la Honda del Ten Kate Junior Team. In più a Imola ci sarà una wild card d’eccezione del calibro di Michele Magnoni, terzo in campionato nel 2010, presenza fissa al vertice del CIV e nelle wild card internazionali (3° a Monza, 6° a Misano) con la BMW del Baru Racing Team. Da seguire con interesse anche il campione australiano Superbike in carica Bryan Staring, in cerca di una svolta con la Kawasaki del Team Pedercini, Sheridan Morais (reduce da un test con la Kawasaki Supersport a Misano sempre di Lorenzini by Leoni), il giovane tedesco Markus Reiterberger tra le rivelazioni di questa stagione con la BMW S1000RR gestita dal Garnier alpha Racing Team. Novità della categoria per Imola in casa GoEleven con l’innesto di Dani Rivas, già contendente al titolo nel CEV Moto2 (con presenze da wild card nel mondiale 12 meis or sono), pronto all’esordio nella FIM Cup under-26 con una Kawasaki Ninja ZX-10R.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy