Superstock 1000: due titoli in palio a Magny Cours

Superstock 1000: due titoli in palio a Magny Cours

In tre per il titolo piloti, tre case per la classifica marche

Commenta per primo!

Se nelle ultime tre stagioni della Superstock 1000 FIM Cup il titolo è stato assegnato con almeno un round d’anticipo, quest’anno bisognerà attendere la “finale” del 7 ottobre prossimo a Magny-Cours per conoscere il Campione della serie internazionale riservata ai giovani talenti under-26.

Alla luce dei responsi di Portimao è tornato al comando della classifica di campionato Sylvain Barrier (BMW Motorrad Italia GoldBet), seppur per soli 3 punticini di vantaggio rispetto a Eddi La Marra (nella foto, Ducati 1199 Panigale del Barni Racing Team Italia). Grazie alla vittoria, la terza stagionale dopo Aragon e Brno, resta in corsa per il titolo anche Bryan Staring (Kawasaki del Team Pedercini) seppur distanziato di 22 punti dalla vetta con 25 ancora in palio a Magny Cours.

Se si prospetta un bel confronto per la vittoria del titolo piloti, anche la Coppa FIM Superstock 1000 costruttori presenta tre case racchiuse in una manciata di punti. Grazie ai successi di Bryan Staring la Kawasaki, che non ha mai vinto il campionato, conduce la graduatoria marche con 168 punti, 3 di vantaggio rispetto alla Ducati, 7 nei confronti della BMW.

In poche parole, chi vincerà a Magny Cours consegnerà di fatto il titolo marche alla propria casa costruttrice di appartenenza, sintomatico dell’equilibro tecnico raggiunto in questa stagione della Superstock 1000 FIM Cup.

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy