Superstock 1000: Ducati e BMW affilano le armi

Superstock 1000: Ducati e BMW affilano le armi

La Ducati 1199 Panigale R a confronto con la BMW HP4

Commenta per primo!

Da sempre la Superstock 1000 è propriamente definita la “classe dei giovani”, ma da diverse stagioni a questa parte ha assunto una notevole rilevanza tecnica per il confronto tra le case costruttrici ben rappresentate al via della FIM Cup. Con l’attesa rivoluzione (ma sarà proprio così?) regolamentare prevista per il Mondiale Superbike 2014, la STK1000 inevitabilmente presenterà in questa stagione diverse tematiche d’interesse sotto l’aspetto prettamente tecnico con Ducati e BMW che hanno già affilato le armi. Ad un soffio dalla conquista del titolo all’esordio del progetto, la Ducati per il 2013 ha previsto l’omologazione della nuova 1199 Panigale R, uno “step” in più rispetto alla “S” portata alla vittoria nel 2012 da Eddi La Marra (2° in campionato) e Lorenzo Savadori (in trionfo a Monza). Tra le peculiarità tecniche del modello di serie l’adozione delle bielle in titanio, un volano alleggerito di 0.7kg, bilancieri con trattamento DLC, il tutto riuscendo a portare il peso minimo della “R” stradale a 165kg. La Ducati 1199 Panigale R, che sarà principalmente sviluppata dal Barni Racing Team con Eddi La Marra e Niccolò Canepa piloti titolari, si confronterà con la nuova BMW HP4, scesa in pista nei giorni scorsi a Jerez con il sudafricano pluri-campione Superbike in madrepatria Greg Gildenhuys ed il #1 della stagione 2012 Sylvain Barrier, confermato da BMW Motorrad GoldBet STK Team non avendo trovato una sella competitiva in Superbike. Proprio Barrier è stato autore di un sensazionale 1’44″674 alla prima presa di contatto con la nuova BMW, attualmente la “pole” dei test invernali aspettando la risposta dei team di Ducati e Kawasaki… Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy