Superstock 1000 Donington Gara: vince Xavier Simeon

Superstock 1000 Donington Gara: vince Xavier Simeon

Che rimonte per Claudio Corti e Maxime Berger!

Commenta per primo!

Dopo quattro secondi posti va a Xavier Simeon la vittoria a Donington Park. Il via della gara della categoria Superstock 1000 ha avuto inizio con un incidente per Patrizio Valsecchi, senza conseguenze per il pilota. Simeon partiva così dalla pole position, ma è Javier Fores che scatta davanti a tutti e inizia la battaglia con lo stesso pilota belga, Barrier e Baz. Grande partenza per Corti, in nona posizione al primo passaggio, ingaggiando una battaglia serratissima con Raymond Schouten per la sesta posizione e riesce a passarlo nel corso del secondo giro. Caduta per Jezek, che rientra subito in gara, mentre Simeon aumenta il suo distacco da Fores che porta alto il nome della Kawasaki in seconda posizione. Corti recupera altre due posizioni, passando in quinta, mentre poco più indietro anche Maxime Berger recupera posizioni e supera Beretta per la nona posizione, facendo segnare il giro più veloce con 1’33.569.

Corti continua con un traverso al limite su Baz, mentre Schouten viene passato anche da Berger; il comasco è indiavolato e punta alla terza posizione andando a insidiare Barrier con l’ennesima derapata al limite, applaudita da tutti i tifosi giunti sul tracciato di Donington Park. Nel corso del quinto giro, brutta caduta per Federico Sandi che si trovava nelle retrovie con la sua Aprilia RSV4. Baz viene passato da Berger, mentre Simeon riesce nell’intento di andar in fuga. La Kawasaki di Fores tenta di resistere ai continui punzecchiamenti di Corti, mentre l’altra verdona, quella di Ortega, scivola e conclude così l’anonima gara dello spagnolo fino a questo momento.

Berger, nel tentativo di avvicinarsi a Corti e passarlo, taglia la chicane e perde cosi due posizioni, mentre alla curva successiva, la penultima prima del settmo giro, Corti replica ancora una volta le sue derapate al limite passando anche Fores: ora il comasco è lanciatissimo all’inseguimento di Simeon, i giri al termine sono solo tre e i secondi da recuperare sono due e mezzo. Problemi tecnici per Alex Lowes, che partiva dalla nona posizione in griglia ed è costretto a rientrare ai box; nel frattempo,la davanti tutto rimane invariato, con il distacco tra Simeon e Corti che resta identico. Anche Vivarelli e Bjork cadono nel corso del terzultimo giro, mentre per il terzo gradino del podio c’è una lotta incredibile tra Fores, Barrier e Berger, con quest’ultimo che passa il suo connazionale durante l’ultimo dei 14 giri.

Fores e Berger si dan battaglia, mentre Simeon finalmente coglie la sua prima vittoria in stagione dopo cinque secondi posti consecutivi. Secondo Claudio Corti (nel scivola clamorosamente nel giro d’onore!), terzo Maxime Berger, entrambi partiti dalla ventunesima e ventiduesima posizione. Quarto meritato posto per Javier Fores, capace di resistere agli attacchi di Barrier, mentre conquista la sesta posizione Loris Baz davanti a Daniele Beretta. Ottimo ottavo piazzamento per Raymond Schouten, mentre chiudono i primi dieci il britannico Black e lo svizzero Savary.

Tra gli italiani, sedicesimo posto per Davide Giugliano, seguito da Niccolò Rosso. Ventunesimo posto per Fabio Massei, al debutto nella categoria dopo la mancata partecipazione alla gara di Misano in seguito all’incidente nelle prove, Verdini 24°, Antonelli 25°, mentre ritirati Sandi, Vivarelli e Valsecchi. Ora, Simeon guida il mondiale con 105 punti, seguito da Corti con 94 e più staccato Berger a 82.

Superstock 1000 FIM Cup 2009
Donington Park, Classifica Gara

01- Xavier Simeon – Ducati Xerox Junior Team – Ducati 1098R – 12 giri in
02- Claudio Corti – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 1.600
03- Maxime Berger – Ten Kate Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.110
04- Javier Fores – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 2.522
05- Sylvain Barrier – Garnier Junior Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 3.433
06- Loris Baz – MRS Racing – Yamaha YZF R1 – + 5.596
07- Daniele Beretta – Ducati Xerox Junior Team – Ducati 1098R – + 9.556
08- Raymond Schouten – VD Heyden Motors Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 10.646
09- Greg Black – Garnier Junior Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 10.950
10- Michael Savary – Coutelle Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 11.252
11- Loic Napoleone – Celani Race – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 11.933
12- Ondrej Jezek – MS Racing II – Honda CBR 1000RR – + 12.621
13- Renè Mahr – TKR Suzuki Switzerland – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 14.915
14- Dominic Lammert – BWIN Yoshimura Racing – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 19.942
15- Barry Burrell – MS Racing I – Honda CBR 1000RR – + 21.417
16- Davide Giugliano – UnionBike Gimotorsports – MV Agusta F4 312R – + 22.865
17- Niccolò Rosso – Yamaha Lorenzini by Leoni – Yamaha YZF R1 – + 23.303
18- Conor Cummins – Team Blackhorse Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 23.775
19- Santiago Barragan – Holiday Gym Racing – Honda CBR 1000RR – + 24.752
20- Hampus Johansson – SRT Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 26.926
21- Fabio Massei – Yamaha Lorenzini by Leoni – Yamaha YZF R1 – + 30.025
22- Kim Arne Sletten – MTM Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 34.516
23- Nicolas Pouhair – MRS Racing – Yamaha YZF R1 – + 34.751
24- Luca Verdini – Team RCGM Moto 2000 – Yamaha YZF R1 – + 42.004
25- Andrea Antonelli – Yamaha Italia Jr Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 47.194
26- Ismael Ortega – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 56.220
27- Philippe Thriet – MS Racing I – Honda CBR 1000RR – + 1’01.499
28- Danilo Andric – Yamaha Italia Jr Trasimeno – Yamaha YZF R1 – + 1’36.694

Sara Vimercati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy