Superstock 1000: Brno ospita il sesto round della stagione 2012

Superstock 1000: Brno ospita il sesto round della stagione 2012

BMW, Ducati e Kawasaki a caccia della vittoria

di Redazione Corsedimoto

BMW, Ducati, adesso anche Kawasaki. Superato il giro di boa della stagione, la Superstock 1000 FIM Cup affronta questo fine settimana al Masaryk Circuit di Brno il sesto round con un acceso confronto per il primato in una classifica in continua evoluzione, testimoniata dal numero di differenti vincitori (3) e di piloti saliti sul podio (ben 9) nelle prime 5 gare da Imola al MotorLand Aragon di Alcaniz. Proprio sul tracciato iberico il problematico week-end di Sylvain Barrier, incappato in gara in una serie di errori, ha di fatto riaperto i giochi con il risultato di ritrovare tre giovani talenti del motociclismo internazionale under-26 racchiusi in soli 8 punti con altri due potenziali “outsider” non particolarmente staccati dalla vetta. Vincitore dei primi due round tra Imola ed Assen e a Misano Adriatico in un podio tutto BMW, nonostante lo “zero” rimediato ad Aragon Sylvain Barrier, alfiere di BMW Motorrad Italia GoldBet, si presenterà in Repubblica Ceca da capo-classifica di campionato proprio sul tracciato dove, 12 mesi or sono, celebrò la prima vittoria nella FIM Cup. A quota 75 in vetta alla graduatoria, Barrier a Brno avrà una concreta chance di rafforzare la leadership favorito dalla tradizione favorevole di BMW all’Automotodrom, in trionfo nell’ultimo biennio con Ayrton Badovini (2010) e con lo stesso pilota di Oyonnax (2011) sempre con le BMW S 1000 RR preparate da Feel Racing. Per Barrier la prerogativa sarà quella di non sbagliare, proposito condiviso dai due piloti della Federazione Motociclistica Italiana schierati dal Barni Racing Team, Eddi La Marra (a -1 dalla vetta, tuttora alla ricerca della prima affermazione) e Lorenzo Savadori, vincitore a Monza, staccato di 8 punti complice il “tamponamento” subito in gara ad Aragon proprio da parte di Barrier. Le due Ducati 1199 Panigale preparate dalla compagine di Marco Barnabò dovranno difendersi su di un tracciato favorevole alle caratteristiche delle BMW, con buone possibilità di rivedere nelle posizioni che contano Lorenzo Baroni (4° in campionato, 2° tra Misano e Aragon lasciandosi alle spalle un periodo sfortunato) ed il giovane tedesco Markus Reiterberger, ad un passo dal podio a Brno lo scorso anno, reduce da un’esperienza in Moto2 al Sachsenring con la MZ-FTR. Come evidenziato in Aragona, adesso BMW e Ducati dovranno fare i conti con le Kawasaki grazie ad uno strepitoso Bryan Staring, in trionfo ad Alcaniz con la ZX-10R del Team Pedercini riportando non soltanto la compagine mantovana sul gradino più alto del podio, ma anche la stessa casa di Akashi a 12 anni dall’ultima affermazione siglata da Gary Mason a Brands Hatch nel 2000. L’ex campione australiano Superbike, Supersport e 125 GP ha scritto la storia, altrettanto il Campione Europeo Superstock 600 2010 Jeremy Guarnoni, secondo con la Ninja del MRS Racing a completare una trionfale giornata per la Kawasaki. All’inseguimento del primo podio stagionale invece gli altri piloti italiani iscritti a tempo pieno nella FIM Cup: da Marco Bussolotti (correrà con la propria Ducati 1098R in casa del SK Energy Racing Team, recentemente impegnato nella prova dell’Alpe Adria per preparare il round della Stock 1000 a Brno) a Fabio Massei (Ten Kate Junior Team), passando per Massimo Parziani a caccia dei primi punti 2012 con la Aprilia RSV4 APRC del M.V. Racing Team. Oltre ai piloti titolari, a Brno si segnala la presenza di tre wild card: il figlio d’arte Adrien Protat (Kawasaki FP Racing), Jan Halbich (Kawasaki dell’omonimo team) e Eeki Kuparinen, finlandese in sella ad una BMW S1000RR del Motomarket Racing. Come sempre l’appuntamento per la Superstock 1000 FIM Cup è fissato per domenica con la partenza alle 10:30 locali e 12 tornate dell’Automotodrom di Brno da completare. Superstock 1000 FIM Cup 2012 La Classifica dopo i primi 5 round 01- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 75 02- Eddi La Marra – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – 74 03- Lorenzo Savadori – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – 67 04- Lorenzo Baroni – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 56 05- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – 52 06- Jeremy Guarnoni – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – 46 07- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 45 08- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 40 09- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – 36 10- Kev Coghlan – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – 32 11- Loris Baz – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – 30 12- Marco Bussolotti – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – 27 13- Michele Magnoni – G.M. Racing – BMW S1000RR – 16 14- Alen Gyorfi – MetalCom Adrenalin H-Moto – Honda CBR 1000RR – 16 15- Federico Dittadi – Team Riviera – Aprilia RSV4 APRC – 15 16- Tomas Svitok – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – 11 17- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – 9 18- Andrzej Chmielewski – Red Devils Roma – Ducati 1098R – 9 19- David McFadden – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 8 20- Ondrej Jezek – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – 8 21- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – 6 22- Philippe Thiriet – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – 6 23- Matteo Gabrielli – Racing Team Gabrielli – Aprilia RSV4 APRC – 5 24- Enrique Ferrer – CNS Motorsport – Ducati 1199 Panigale – 4 25- Tiago Dias – Team Dias – Kawasaki ZX-10R – 4 26- Tommaso Gabrielli – Racing Team Gabrielli – Aprilia RSV4 APRC – 1 27- Bogdan Vrajitoru – CSM Bucharest – Kawasaki ZX-10R – 1 28- Danilo Lewis – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – 1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy