Supersport: wild card, sostituzioni e novità per il 1° round

Supersport: wild card, sostituzioni e novità per il 1° round

Le ultime novità in griglia del WSS a Phillip Island

di Redazione Corsedimoto

Al Phillip Island Grand Prix Circuit scatta la stagione 2015 del Mondiale Supersport annoverando nel proprio schieramento di partenza diverse novità, wild card e sostituzioni dell’ultim’ora, qui di seguito elencate nel dettaglio. Gino Rea torna nel Mondiale con CIA Landlords Insurance Honda La novità in griglia più sorprendente riguarda il team CIA Landlords Insurance Honda, precedentemente riconosciuto come Parkalgar Honda o, più semplicemente, PTR, acronimo di Performance Technical Racing. A scapito di quanto annunciato lo scorso mese di gennaio, la compagine di Simon Buckmaster non affiderà una delle quattro Honda CBR 600RR all’esperto sudafricano Sheridan Morais, bensì al rientrante (a sorpresa) Gino Rea, nuovo portacolori della compagine che vanta già nel proprio organico il nostro Riccardo Russo, Kieran Clarke e l’ex stella dell’AMA Superbike Martin Cardenas. Il pilota britannico, Campione Europeo Superstock 600 2009 con il Ten Kate Junior Team, torna così nel Mondiale Supersport dopo la positiva esperienza del 2010-2011 con Honda Intermoto suggellata persino da una vittoria a Brno nel 2011. Succesivamente Rea si è trasferito nel Mondiale Moto2: nel 2012 con una Suter MMX2 del team Gresini (sul podio a Sepang, 3°, ma 2° in virtù della squalifica per doping comminata ad Anthony West), 2013 in diversi round da wild card con un proprio team con il quale ha disputato tutta la stagione 2014 sempre in sella ad una Suter, vantando due piazzamenti in zona punti. In origine il 25enne londinese era atteso nuovamente al via del Mondiale Moto2 con una KALEX dell’AGT Rea Racing, ma nelle scorse settimane ha ritirato l’iscrizione preferendo trasferirsi in Supersport per “Puntare a vincere“. Questo ‘second coming’ di Rea nel WSS non è tuttavia iniziato con tutte le fortune del caso: Gino è stato costretto a saltare la seconda giornata di Test DWO pre-evento a Phillip Island per sottoporsi ad un (curioso) intervento chirurgico al piede destro. Una vite, applicata per sistemare un precedente infortunio, si è incredibilmente allentata (peggio: svitata!), tanto da obbligarlo a questo intervento dell’ultim’ora. Nella sfortuna, per il giovane britannico c’è un pizzico di fortuna: venerdì potrà scender in pista ed affrontare regolarmente il primo weekend di gara della stagione 2015. Alex PhillisAlex Phillis sostituisce l’infortunato Alessandro Nocco Ci sarà un figlio d’arte al via della tappa del Mondiale Supersport a Phillip Island. In sostituzione del nostro (sfortunatissimo) Alessandro Nocco, fuori gioco per la frattura della rotula destra rimediata in seguito ad una caduta occorsa in un Test privato a Jerez de la Frontera lo scorso mese di gennaio, il Team Lorini ha deciso di affidare la seconda Honda CBR 600RR ad Alex Phillis, ventunenne figlio del leggendario Rob, 3° su Kawasaki nel Mondiale Superbike 1991 e 1992 vantando un bottino complessivo di 4 vittorie e 27 podi. Originario di Heath Mount, Alex Phillis nel 2011 aveva concluso quarto nell’Australian Superlites (serie riservata alle Moto3 e 125cc 2 tempi) prendendo parte, salvo ritrovarsi fuori dal tempo limite di qualificazione del 107 %, da wild card al Gran Premio d’Australia del Mondiale 125cc. Successivamente Phillis si era trasferito in Germania per correre nell’IDM Superbike e, nello specifico, nella classe Superstock, sfiorando diversi podi lo scorso anno con una Kawasaki Ninja ZX-10R del Weber-Diener Racing Team. Phillis è stato convocato da Livio Lorini proprio alla vigilia dei Test pre-evento a Phillip Island, staccando in 1’36″733 il 20° crono complessivo della due-giorni di prove. Aiden WagnerWild Card: Aiden Wagner (Yamaha YZF R6 – Oz Wildcard Racing) Tra le wild card locali per il round di Phillip Island spicca il nome di Aiden Wagner. Vice-Campione 2014 dell’Australian Supersport, tra i talenti maggiormente in evidenza nell’ultimo periodo per quanto concerne le derivate di serie del motociclismo australiano, Aiden Wagner sarà la wild card ‘principe‘ dell’Australian Round del Mondiale Supersport in sella ad una Yamaha YZF-R6 del proprio Oz Wildcard Racing. L’originario del Queensland, vincitore proprio al Phillip Island Grand Prix Circuit negli eventi extra-campionato disputatisi in concomitanza con la MotoGP dell’Australian Superstock (2012) e Australian Supersport (2013), di fatto non sarà all’esordio assoluto in un campionato internazionale. Lo scorso anno, sempre sul tracciato di Victoria, prese parte al round del Mondiale Moto2 addirittura con una KALEX del Marc VDS Racing Team, compagine Campione del Mondo in carica con Tito Rabat: qualificatosi 31°, il Campione 2013 dell’Australian FX600 Championship graduatoria C portò a termine la gara in 26° seppur distanziato di 1’02” dal vincitore Maverick Vinales. Più a suo agio tra le Supersport, a Phillip Island Wagner vanta trascorsi convincenti: oltre alle due vittorie nel biennio 2012-2013 per quanto concerne il ‘MotoGP Round’ dell’Australian Superstock e Supersport, nel 2014 ha conquistato un 2° ed un 1° posto nelle due gare dell’Australian Supersport 2014 su questo tracciato, arrivando ad una manciata di punti dalla conquista del titolo assegnato a Daniel Falzon. Nei Test ufficiali DWO pre-evento Aiden Wagner, seppur falcidiato da una serie di problemi tecnici, ha concluso 16° con un best lap in 1’35″055 dopo un sensazionale inizio, 4° nell’inaugurale sessione di attività della giornata di lunedì 16 febbraio. Sam LambertWild Card: Sam Lambert (Triumph Daytona 675 – Sam Lambert Racing) Completa il novero delle wild card locali il 20enne Sam Lambert, quasi in via… miracolosa ai nastri di partenza del Mondiale Supersport a Phillip Island. Terzo nell’Australian 125cc Championship 2010 aggiudicandosi il riconoscimento ‘Northern Territory Young Achievers Award‘, dal 2011 impegnato abitualmente nei campionati 600cc in madrepatria, Sam correrà con una Triumph Daytona 675 iscritta dal proprio Sam Lambert Racing grazie ad una raccolta fondi che ha prodotto ben 6.100 dollari (australiani) e a poche settimane da una frattura alla clavicola destra. Impegnato proprio a Phillip Island in una giornata di Test lo scorso 30 gennaio, a seguito di una caduta alla velocissima ‘Swan Corner’ Lambert aveva rimediato questo infortunio. Finito sotto i ferri il 2 febbraio, alla vigilia dei Test pre-evento ha ricevuto il via libera dai medici per correre questo fine settimana e coronare il suo sogno di disputare una gara di un campionato del mondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy