Supersport: wild card e sostituzioni per il round di Imola

Supersport: wild card e sostituzioni per il round di Imola

Tante novità in griglia per il WSS al Santerno

di Redazione Corsedimoto

Tra wild card e sostituzioni, numerose le novità al via questo fine settimana nella prova del Mondiale Supersport all’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola. Infortunatosi a Portimao a seguito dell’esplosione del propulsore della propria Honda CBR 600RR, l’ex Campione del Mondo 125cc Gabor Talmacsi sarà costretto ad una pausa forzata di tre mesi per la frattura alla gamba sinistra. Al suo posto il team ProRace ha ingaggiato il francese Valentin Debise, trascorsi nel Motomondiale tra 250cc e Moto2 con i team Technomag CIP e Speed Up, già al via del WSS nella seconda metà della stagione 2012 con il team SMS Racing. Debise attualmente corre proprio con una Honda CBR 600RR schierata dal Tecmas Racing nel campionato nazionale francese ritrovandosi 6° nella generale con un podio (3°) a Le Mans all’attivo.

Novità per ProRace, ma anche al Team Lorini. Con Alex Baldolini da Donington Park passato/tornato al Team Suriano, la formazione tricolore dopo Riccardo Cecchini (a Donington) e Miguel Praia (a Portimao) ha deciso di puntare su Tommy Bridewell, stella del British Superbike con Bathams Honda, sesto lo scorso anno in qualità di ultimo pilota ammesso allo “Showdown” con una BMW S1000RR del Supersonic Racing Team.

Passando invece alle wild card, oltre alla consueta presenza dell’austriaco Yves Polzer (Honda CBR 600RR del Team MRC Austria), ci saranno tre protagonisti del Campionato Italiano Velocità: il vincitore delle due gare di Misano Marco Faccani (secondo in classifica con la Honda CBR 600RR del Team Evan Bros supportato da Honda Italia), Christopher Moretti (con una Yamaha R6 del rientrante Bike Service Racing Team in partnership con GoEleven) e Fabrizio Lai, iscritto con una Honda Speedy Bike, impegnato quest’anno nel CIV Superbike con il Team Pedercini ed in zona punti a Monza nel mondiale da sostituto dell’infortunato Alexander Lundh.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy