Supersport: trionfo per Sam Lowes alla Race of the Year

Supersport: trionfo per Sam Lowes alla Race of the Year

A Mallory Park protagonisti i piloti PTR Honda

Commenta per primo!

Quale miglior modo per mantenersi in forma in vista del round di Brno, se non quello di competere in pista? Questo e ben altro ha spinto gli inglesi Sam Lowes e James Ellison, a partecipare all’edizione 2011 del Race of the Year, storica competizione a tappa unica che si è svolta sul circuito di Mallory Park, dopo due stagioni di stop. Si tratta di una corsa che ha avuto la sua prima edizione nel 1958, e che vanta un albo d’oro d’eccezione, nel quale figurano piloti leggendari come Giacomo Agostini, Barry Sheene, Mike Hailwood, Kenny Roberts senior e tanti altri.

Sul veloce e corto tracciato (solo 2.173 km di lunghezza) situato nelle East Midlands, Lowes ed Ellison si sono dati battaglia in sella a moto di differente cilindrata e preparazione: il pilota del Lincolnshire aveva a disposizione la CBR 600RR Supersport Parkalgar Honda, mentre l’ex pilota Swan Honda nel BSB ha corso con una CBR 1000RR in configurazione Superstock e preparata dal Performance Technical Racing, con il quale corre nel Mondiale Supersport (così come Parkalgar, la squadra PTR Bogdanka è sotto la supervisione di Simon Buckmaster).

La gara è stata stoppata al secondo giro, a causa della caduta di John Ingram, autore della pole, finito a terra al “Stebbe Straight” coinvolgendo un incolpevole Christian Iddon. Alla ripartenza, Ellison è riuscito ad ottenere un buon margine in testa ma, anche a causa di problemi in percorrrenza di curva, si è visto rimontare da Lowes con quest’ultimo capace di sopravanzarlo nel finale della corsa, terminando con due secondi e quattro di vantaggio.

“Mi sono divertito molto”, ammette Sam Lowes, “correre a Mallory Park è stato fantastico e spero che il pubblico abbia apprezzato la gara. Ho corso a testa bassa, una volta sorpassato James e sapevo che lui avrebbe spinto per riprendermi fino alla fine. Le alte temperature hanno portato ad una mancanza quasi totale di grip, il che rendeva difficile ritoccare il record Supersport della pista, ma ce l’ho fatta ed ho ottenuto la prima vittoria della stagione. Ora si torna a pensare al Mondiale Supersport, il prossimo obiettivo è vincere lì.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy