Supersport: si riparte ad Aragon con Sofuoglu leader

Supersport: si riparte ad Aragon con Sofuoglu leader

Secondo round del Mondiale, aperta la caccia a Sofuoglu

Commenta per primo!

Siamo soltanto al secondo round 2013, ma nel Mondiale Supersport è già “caccia aperta” a Kenan Sofuoglu. Questa la principale tematica d’interesse per il fine settimana al MotorLand Aragon di Alcaniz, primo evento europeo della stagione con il tri-Campione del Mondo che si presenterà da capo-classifica di campionato forte del successo conseguito a Phillip Island, il primo da portacolori del MAHI Racing Team India, il quinto in sella ad una Kawasaki Ninja ZX-6R, il 22esimo di una carriera senza eguali nel campionato riservato alle sportive di media cilindrata. Costretto ad inseguire nelle prove ad uno straripante Sam Lowes, in gara il pilota turco ha sovvertito i pronostici della vigilia studiando una strategia da vero Campione e specialista della categoria gestendo appieno moto e gli pneumatici Pirelli, tenendosi nel taschino quel margine sufficiente per dar vita ad una fuga in solitaria nel “rush finale” della contesa. Una vittoria per Kenan Sofuoglu che ribadisce i propositi ambiziosi per il 2013 con il quarto titolo nel mirino, obbligando, manco a dirlo, gli avversari a correre ai ripari. Se in questo (infinito) mese di sosta il Campione del Mondo in carica si è potuto allenare soltanto con il Supermotard presenziando (ma senza scender in pista: il regolamento in materia di test a stagione in corso non transige) ad un evento organizzato dal MAHI Racing Team India al Buddh International Circuit, tutti i suoi più diretti avversari hanno affrontato settimana scorsa una probante tre-giorni di test indispensabile per acquisire riferimenti indispensabili in vista del weekend di gara. Sam Lowes grande protagonista a Phillip Island Questo il caso del team Yakhnich Motorsport e di Sam Lowes, velocissimo con un nuovo propulsore montato sulla propria (già di per sè ottimamente preparata) Yamaha YZF R6 staccando il miglior riferimento cronometrico in 2’01″7, ma suo malgrado incappato in una rovinosa caduta rimediando una brutta botta a braccio e gomito sinistro. Niente di grave per il mattatore delle prove di Phillip Island e Campione British Supersport 2010, deciso a bissare questo fine settimana il trionfo conseguito lo scorso anno con PTR Honda e pareggiare i conti con Sofuoglu per iniziare al meglio la “stagione europea” del mondiale. Lowes sulla carta risulta il primo degli avversari del Campione in carica, ma non bisognerà sottovalutare al MotorLand Aragon Michael van der Mark, terzo all’effettivo esordio nella categoria a Phillip Island, convincente nei test pre-gara di settimana scorsa con la Honda CBR 600RR Ten Kate iscritta sotto le insegne del Pata Honda World Supersport Team. Il funambolico e velocissimo olandese Campione Europeo Superstock 600 in carica ha tutto il talento e manetta per rientrare nella corsa per la vittoria in buona compagnia di un ex-iridato come Fabien Foret (MAHI Racing Team India Kawasaki), senza scordarci della folta schiera dei nostri portabandiera. Michael van der Mark subito a podio in Australia Il primo della lista risponde al nome di Luca Scassa, 6° a Phillip Island nonostante un infortunio al polso sinistro rimediato nelle prove pre-gara, l’unico portacolori Kawasaki Intermoto sceso in pista nei test pre-gara complice il forfait di David Salom, fuori gioco in un allenamento con la moto da cross e costretto alla resa questo fine settimana sostituito dal talentuoso francese Florian Marino, già vice-Campione Europeo STK600 e pilota di Honda Ten Kate e MAHI Kawasaki nel WSS. Ci saranno regolarmente in pista invece i nostri Andrea Antonelli (Kawasaki GoEleven), Lorenzo Zanetti (Pata Honda) e Massimo Roccoli (Yamaha Martini), nella top-10 in una gara di Phillip Island che ha proposto in zona punti anche Luca Marconi (PTR Honda), Roberto Tamburini (Suzuki Suriano) e Alex Baldolini (Honda Lorini), in cerca del riscatto e di sorte migliore invece Raffaele De Rosa (Honda Lorini), Fabio Menghi (Yamaha VFT), Dino Lombardi e Luca Salvadori (Yamaha Martini). Oltre a loro in Aragona daranno man forte alla pattuglia tricolore anche Stefano Cruciani, vincitore domenica scorsa di Gara 2 del CIV al Mugello, wild card d’eccezione nel mondiale con Kawasaki Puccetti accanto a Riccardo Russo che, proprio ad Alcaniz, inizierà la sua avventura iridata con il supporto di San Carlo e della Federazione Motociclistica Italiana. “Ricky 84” si propone subito tra i potenziali protagonisti forte del successo conseguito lo scorso anno ad Alcaniz nell’Europeo Superstock 600, un pò come lo squadrone ParkinGO MV Agusta Corse che, nonostante un epilogo sfortunato, ha visto le due debuttanti F3 675 affidate a Roberto Rolfo e Christian Iddon in piena top-10 a Phillip Island. Supersport World Championship 2013 La Classifica di Campionato 01- Kenan Sofuoglu – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – 25 02- Sam Lowes – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – 20 03- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 16 04- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – 13 05- David Salom – Kawasaki Intermoto PonyExpres – Kawasaki ZX-6R – 11 06- Luca Scassa – Kawasaki Intermoto PonyExpres – Kawasaki ZX-6R – 10 07- Andrea Antonelli – Team GoEleven – Kawasaki ZX-6R – 9 08- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 8 09- Massimo Roccoli – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – 7 10- Jack Kennedy – Rivamoto – Honda CBR 600RR – 6 11- Vladimir Ivanov – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – 5 12- Luca Marconi – PTR Honda – Honda CBR 600RR – 4 13- Roberto Tamburini – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – 3 14- Mathew Scholtz – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – 2 15- Alex Baldolini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy