Supersport: quinto round a Donington, in 4 per il primato

Supersport: quinto round a Donington, in 4 per il primato

Quattro piloti racchiusi in 13 punti nella classifica

Commenta per primo!

Da Monza a Donington Park, in 5 giorni i protagonisti del mondiale Supersport tornano in pista su uno dei tracciati più tecnici ed affascinanti del calendario iridato non soltanto per il quinto appuntamento stagionale, ma per l’ultimo round prima di un mese di sosta complice la mancata trasferta Oltreoceano al Miller Motorsports Park. Se 12 mesi or sono il circuito dell’East Midlands (180 kilometri a nord di Londra) è stato terreno di caccia per le Yamaha YZF R6 del team ParkinGO con l’1-2 siglato da Luca Scassa e Chaz Davies, per domenica nei 22 giri di gara è lecito attendersi un spettacolare confronto per la vittoria, complice una classifica di campionato che più avvincente non si può. In soli 13 punti sono racchiusi quattro potenziali protagonisti e candidati a succedere nell’albo d’oro Chaz Davies: il bi-campione del mondo e vincitore di Phillip Island Kenan Sofuoglu (Kawasaki DeltaFin Lorenzini, leader con 61 punti), l’idolo di casa a Donington Park Sam Lowes (Bogdanka PTR Honda, 2° a -10 dalla vetta), l’ex iridato Fabien Foret (-12, Kawasaki Intermoto Step) e Jules Cluzel, reduce dalla prima vittoria nella categoria conseguita domenica scorsa a Monza ai comandi della Honda CBR 600RR preparata dal Performance Technical Racing. Il pilota francese, sulla sia di questa affermazione conseguita in volata a scapito di un rimontante compagno di squadra (ma non di colori) Sam Lowes, è atteso alla riconferma a Donington Park, motivato a recuperare terreno in una classifica che presenta il confronto tra Honda e Kawasaki. Sfida tecnica nel Mondiale Supersport e “sportiva”, con 4 differenti vincitori nelle prime 4 gare (in ordine cronologico Sofuoglu, Foret, Lanzi e Cluzel), ma con potenziali incursioni al vertice di alcuni eccellenti delusi di Monza: da Broc Parkes, incappato in una scivolata quando era in testa su Honda Ten Kate, a Ronan Quarmby (PTR Honda, 3° ad Imola) e Vladimir Leonov (Yamaha Yakhnich Motorsport, sfortunato sul tracciato brianzolo), senza scordarci della nostra folta e competitiva pattuglia tricolore. Grazie ad una buona costanza di rendimento Alex Baldolini, all’esordio in Supersport, si ritrova al 5° posto in campionato con la Triumph Daytona 675 del Suriano Racing Team. Poco staccati, 8° ad ex-aequo in classifica a quota 25 punti, Vittorio Iannuzzo (Triumph) ed un Andrea Antonelli (Honda Lorini) in crescita, cercano il riscatto invece lo sfortunatissimo Massimo Roccoli (Yamaha Bike Service WTR Ten10), Roberto Tamburini (Honda Lorini) e Dino Lombardi (Team PATA by Martini Yamaha), mentre per Luca Marconi (4 top-15 su 4 gare sin qui disputate) e Fabio Menghi (Yamaha VFT Racing) l’obiettivo è di conquistare punti campionato. Un proposito condiviso anche da Ilario Dionisi (seconda gara con la Honda ProRace ex-Lanzi) e dalle due “novità” dal round di Monza: Roberto Anastasia (Honda Kuja Racing) e Raffaele De Rosa, alla seconda apparizione con Honda Lorini, terza contando l’incoraggiante esordio nell’ambito del CIV sempre all’Autodromo Nazionale di Monza. A proposito di novità, tre competitive wild card sono destinate a ben figurare a Donington Park. Direttamente dal British Supersport si presenterà al gran completo il team Smiths Gloucester Racing con tre Triumph Daytona 675 per il giovane Luke Mossey (vincitore all’esordio nell’Europeo Superstock 600 a Silverstone nel 2010) e gli esperti australiani Billy McConnell (3° nel BSS 2011) e Glen Richards, quest’ultimo dall’impressionante bacheca di successi tra BSB (titolo nella classe “Evo” lo scorso anno su Honda WFR), British Superstock 1000 (2008) e British Supersport (2007, proprio su Triumph), vantando trascorsi da pilota HM Plant e Padgett’s Honda. Supersport World Championship 2012 La Classifica di Campionato dopo Monza 01- Kenan Sofuoglu – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – 61 02- Sam Lowes – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 51 03- Fabien Foret – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – 49 04- Jules Cluzel – PTR Honda – Honda CBR 600RR – 48 05- Alex Baldolini – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – 34 06- Broc Parkes – Ten Kate Racing Products – Honda CBR 600RR – 29 07- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – 26 08- Lorenzo Lanzi – ProRace – Honda CBR 600RR – 25 09- Ronan Quarmby – PTR Honda – Honda CBR 600RR – 25 10- Vittorio Iannuzzo – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – 25 11- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 25 12- Roberto Tamburini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 20 13- Sheridan Morais – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – 17 14- Massimo Roccoli – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – 16 15- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – 13 16- Stefano Cruciani – Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – 11 17- Jed Metcher – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – 11 18- Luca Marconi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – 10 19- Balazs Nemeth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – 9 20- Twan Van Poppel – TRG Motorsport – Yamaha YZF R6 – 8 21- Romain Lanusse – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – 8 22- Joshua Day – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – 8 23- Raffaele De Rosa – Team Lorini – Honda CBR 600RR – 6 24- Stuart Voskamp – Konvi Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – 6 25- Lukas Pesek – ProRace – Honda CBR 600RR – 6 26- Thomas Caiani – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – 4 27- PJ Jacobsen – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 3 28- Kieran Clarke – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 2 29- Mathew Scholtz – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 2 30- Martin Jessopp – Riders PTR Honda – Honda CBR 600RR – 1 31- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – 1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy