Supersport Phillip Island Qualifiche 2: pole di David Salom

Supersport Phillip Island Qualifiche 2: pole di David Salom

Al debutto con la Kawasaki beffa Foret, 5° Scassa

Commenta per primo!

All’esordio con la Kawasaki ufficiale ereditata da Joan Lascorz, il 26enne maiorchino David Salom, conterraneo ed amico del Campione del Mondo MotoGP Jorge Lorenzo, ha conquistato la pole position a Phillip Island nel mondiale Supersport beffando proprio all’ultimo giro utile Fabien Foret per soli 21 millesimi. Proprio il caso di dirlo, perchè l’esperto pilota francese ha dominato sin dai test del lunedì, impossibilitato a rispondere all’eccellente 1’34″070 conseguito dal rivale allo scadere battendo l’1’34″091 che, nella giornata di ieri, sembrava un primato irraggiungibile.

Dopo la combattuta Superpole con soli 13 millesimi tra Checa e Biaggi, anche la Supersport non è da meno e prospetta per domani una gara aperta ad ogni possibile scenario. David Salom ha sorpreso tutti, per la rapidità con cui ha trovato il feeling con la Kawasaki e si è adattato ad una nuova realtà da pilota ufficiale a tutti gli effetti, dopo precedenti esperienze in Yamaha Spain, Triumph BE1 ed un anno tra le Superbike con la Kawasaki Pedercini. Inoltre il giovane pilota spagnolo è reduce da una brutta caduta nei test di Portimao, quando rimediò un colpo al bacino restando qualche giorno in ospedale: che recupero prodigioso!

Senza più Sofuoglu, Laverty e Lascorz, la Supersport scopre così “nuovi” volti e rilancia “vecchi” protagonisti: c’è Fabien Foret ad un soffio dalla pole, rinato al ritorno dopo 9 anni con il team Ten Kate ma anche Broc Parkes è quarto sul tracciato di casa con la seconda Ninja, battuto a sorpresa dal compagno di squadra Salom. Una delle note positive della giornata è il terzo tempo di Sam Lowes, già con gare all’attivo nel mondiale Supersport ed Europeo Superstock 600, chiamato dal team Parkalgar Honda per sostituire Eugene Laverty: alla prima occasione importante il campione britannico in carica non ha fallito, terzo tempo da applausi a 4 decimi dalla pole.

Seconda fila invece per Luca Scassa, quinto vincendo il duello tutto italiano (ed in Yamaha) con Roberto Tamburini per una manciata di centesimi portandosi a 0″7 dalla pole. Presumibilmente si daranno battaglia anche domani, compresi in un folto gruppo di inseguitori: settimo è Florian Marino (Honda Ten Kate) davanti a Chaz Davies (Yamaha ParkinGO), Robbin Harms (Honda Benjan) e Gino Rea a completare la top-10 con già un’operazione in vista per la giornata di lunedì (lesioni ai tendini di un pollice). Indietro gli altri nostri portabandiera con Roccoli 12°, Dell’Omo 13°, Iannuzzo 18° e Marconi 26°, con l’appuntamento fissato per le 13:30, le 03:30 italiani.

Supersport World Championship 2011
Phillip Island, Classifica complessiva Qualifiche

01- David Salom – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – 1’34.070
02- Fabien Foret – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.021
03- Sam Lowes – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 0.413
04- Broc Parkes – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 0.478
05- Luca Scassa – Yamaha ParkinGO Team – Yamaha YZF R6 – + 0.565
06- Roberto Tamburini – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 0.861
07- Florian Marino – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.924
08- Chaz Davies – Yamaha ParkinGO Team – Yamaha YZF R6 – + 0.995
09- Robbin Harms – Harms Benjan Racing Team – Honda CBR 600RR – + 1.202
10- Gino Rea – Step Racing Team – Honda CBR 600RR – + 1.292
11- James Ellison – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.410
12- Massimo Roccoli – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 1.738
13- Danilo Dell’Omo – Suriano Racing Team – Triumph Daytona 675 – + 1.835
14- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 1.883
15- Pawel Szkopek – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.898
16- Vladimir Ivanov – Step Racing Team – Honda CBR 600RR – + 1.978
17- Ronan Quarmby – Suriano Racing Team – Triumph Daytona 675 – + 2.039
18- Vladimir Ivanov – Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 2.076
19- Ondrej Jezek – SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 2.115
20- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 2.194
21- Bastien Chesaux – MACH Racing – Honda CBR 600RR – + 2.651
22- Mitchell Pirotta – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 3.530
23- Imre Toth – Team Hungary Toth – Honda CBR 600RR – + 3.561
24- Balazs Nemeth – Team Hungary Toth – Honda CBR 600RR – + 4.334
25- Marko Jerman – MD Team Jerman – Triumph Daytona 675 – + 4.580
26- Luca Marconi – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 5.265

Alessio Piana

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy