Supersport Phillip Island Qualifiche 2: Lowes non si batte

Supersport Phillip Island Qualifiche 2: Lowes non si batte

Conserva la pole, la MV con Rolfo in terza fila

Commenta per primo!

Grazie ad un fenomenale 1’32″545, Sam Lowes in sella alla Yamaha R6 del team russo (ma dall’animo italiano) Yakhnich Motorsport si è assicurato la pole position per l’esordio stagionale del World Supersport 2013 al Phillip Island Grand Prix Circuit. Il nativo di Lincoln, Campione del British Supersport 2010 ed alla sua terza stagione consecutiva nel mondiale, è risultato inavvicinabile per chiunque in una seconda sessione di prove ufficiali caratterizzata da temperature più elevate rispetto a ieri, lavorando perlopiù in vista di una gara per il secondo anno di fila accorciata nella sua distanza da 21 a 15 giri per ragioni di sicurezza in un tracciato così particolarmente “stressante” per gli pneumatici. Sam Lowes scatterà così per la sesta volta in carriera dalla pole con un “tempone” da MotoGP (si sarebbe qualificato 14° nel GP dell’ottobre scorso davanti a ben sei CRT!), quasi eguagliato nel finale se non fosse stato per un pilota più lento davanti a sé (nello specifico Vladimir Ivanov) incontrato proprio nell’ultimo settore dove si era presentato con 2/10 di vantaggio sul suo stesso riferimento cronometrico. Accanto ad un velocissimo e fenomenale Lowes scatterà domani dalla prima fila il tri-Campione del Mondo Kenan Sofuoglu, secondo all’esordio con la Kawasaki Ninja ZX-6R del pressochè esordiente MAHI Racing Team India, temuto da tutti in ottica gara con un passo niente male. Il pilota turco ha ridotto da 1″1 a 0″6 il proprio svantaggio dalla pole, medesimo discorso per il suo compagno di squadra Fabien Foret, terzo dopo lo spaventoso volo della mattinata nella velocissima “Swan Corner” che immette sul rettifilo dei box. Roberto Rolfo in terza fila con la MV Agusta F3 675 Dalla seconda fila prenderà il via in quella che rappresenta la sua vera gara d’esordio nel WSS dopo la sfortunata parentesi dello scorso anno a Mosca (KO per la frattura alla clavicola rimediata nelle prove) il Campione Europeo Superstock 600 in carica Michael van der Mark, quarto con la CBR Ten Kate iscritta dal Pata Honda World Supersport Team, seguito dal sorprendente e/o convincente irlandese Jack Kennedy, vice-Campione British Supersport in carica, ingaggiato dal team russo Rivamoto per condurre una Honda ex-PTR. Completa la seconda fila un acciaccato David Salom (dito mignolo della mano destra fratturato e forte botta alla schiena) su Kawasaki Intermoto che toglie così questa soddisfazione a Roberto Rolfo, eccellente 7° con la debuttante MV Agust F3 675 ottimamente preparata dal team ParkinGO, non distante dal podio. Discorso similare anche per il talentuoso Andrea Antonelli che porta la Kawasaki GoEleven in ottava piazza seguito da Lorenzo Zanetti (in risalita con la Honda Ten Kate, 10°) e Massimo Roccoli, undicesimo con la R6 di Martini Corse. Gli altri italiani) Fabio Menghi ben figura è ed 16° dopo i problemi riscontrati nella mattinata, Raffaele De Rosa chiude 19°, un dolorante Luca Scassa al rientro è 20° a precedere Alex Baldolini (21°), Roberto Tamburini (23°), Luca Marconi (27°), Dino Lombardi (28°) e Luca Salvadori (32°). Non prenderà il via l’ex iridato 125 GP Gabor Talmacsi, KO per la caduta delle prime libere con annesso trauma cranico. Supersport World Championship 2013 Phillip Island, Classifica Combinata Qualifiche 01- Sam Lowes – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – 1’32.545 02- Kenan Sofuoglu – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 0.612 03- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 1.176 04- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – + 1.257 05- Jack Kennedy – Rivamoto – Honda CBR 600RR – + 1.351 06- David Salom – Kawasaki Intermoto PonyExpres – Kawasaki ZX-6R – + 1.420 07- Roberto Rolfo – ParkinGO MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – + 1.536 08- Andrea Antonelli – Team GoEleven – Kawasaki ZX-6R – + 1.814 09- Kev Coghlan – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – + 1.848 10- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – + 1.920 11- Massimo Roccoli – Team Pata by Martini – Honda CBR 600RR – + 1.921 12- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 1.991 13- Christian Iddon – ParkinGO MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – + 2.006 14- Kevin Curtain – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 2.012 15- Vladimir Ivanov – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – + 2.035 16- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.075 17- David Linortner – Team Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 2.090 18- Balazs Nemeth – ComPlus SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 2.132 19- Raffaele De Rosa – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.233 20- Luca Scassa – Kawasaki Intermoto PonyExpres – Kawasaki ZX-6R – + 2.268 21- Alex Baldolini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.329 22- Joshua Hook – Team Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 2.399 23- Roberto Tamburini – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 2.479 24- Sheridan Morais – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 2.499 25- Mathew Scholtz – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 2.557 26- Mitchell Carr – AARK Racing – Triumph Daytona 675R – + 2.775 27- Luca Marconi – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 2.785 28- Dino Lombardi – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 2.788 29- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 2.792 30- Matt Davies – Team Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 2.835 31- Nacho Calero Perez – Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 2.848 32- Luca Salvadori – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 3.021 33- Alex Schacht – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 3.419 34- Eduard Blokhin – Rivamoto – Honda CBR 600RR – + 6.035

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy