Supersport Phillip Island Prove 1: cadute e bandiere rosse

Supersport Phillip Island Prove 1: cadute e bandiere rosse

Cinque interruzioni con ben 12 piloti a terra

Commenta per primo!

Inizio di stagione caotico per il mondiale Supersport a Phillip Island. Un serie infinita di 12 cadute con addirittura 5 (!) interruzioni con bandiera rossa hanno caratterizzato l’inaugurale sessione di prove libere sul tracciato di Victoria, conclusasi con 1 minuto e spiccioli d’anticipo per le scivolate di più piloti nello stesso punto. Ad aprire questa sequenza di cadute, dopo soli 5 minuti dal semaforo verde, è stato l’ex iridato 125 GP Gabor Talmacsi, a terra al “Southern Loop” obbligando i commissari alla prima bandiera rossa di giornata. Con il pilota ungherese in Clinica Mobile per tutti gli accertamenti del caso, poco più tardi è stata la volta di altri undici protagonisti della Supersport iridata: in rigoroso ordine cronologico il Campione australiano in carica Mitchell Carr (2° bandiera rossa), il rientrante David Salom, Fabio Menghi, Luca Scassa e Vladimir Leonov (nello stesso punto, 3° Red Flag di giornata), l’esordiente Luca Salvadori, la wild card d’eccezione Joshua Hook (4° bandiera rossa) e, proprio nel finale, Michael van der Mark, Alex Schacht ed i nostri Raffaele De Rosa ed Alex Baldolini, i primi due alla curva 11, gli italiani alla celebre “Siberia”. Il nuovo asfalto non fa “presa” con una disarmante semplicità nel ritrovarsi a terra, anche se i riferimenti cronometrici proiettando Sam Lowes, “mattatore” dei test pre-gara, al comando della classifica con un più che sensazionale 1’33″294 in sella alla Yamaha YZF R6 del Yakhnich Motorsport, ben al di sotto della pole record 2010 siglata dallo sfortunatissimo Joan Lascorz in 1’33″847. Si presenta bene il Campione britannico 2010 alla terza stagione completa nel mondiale passando da PTR Honda alla Yamaha ex-ufficiali del team russo (ma dall’anima “italiana”) Yakhnich Motorsport, tanto da staccare di 291/1000 il tre volte iridato e Campione del Mondo in carica Kenan Sofuoglu, secondo con la Kawasaki Ninja ZX-6R del MAHI Racing Team India, nuova formazione di riferimento Kawasaki Motors nella categoria. Luca Scassa primo dei piloti italiani Con un distacco superiore al 1″ figura in terza piazza un altro ex-iridato del calibro di Fabien Foret (sempre su MAHI Kawasaki), chiude quarto il Campione Europeo Superstock 600 in carica Michael van der Mark, scivolato e, strano da dirsi, l’unica Honda CBR 600RR nella top-10. Per quanto concerne gli italiani, nonostante la caduta Luca Scassa è buon settimo con la Kawasaki Intermoto a precedere Massimo Roccoli (riconfermato con la Yamaha del Team Pata by Martini) e Roberto Rolfo, nono con la debuttante MV Agusta F3 del team ParkinGO seguito dall’ex vice-iridato Kevin Curtain, a 46 anni (!) al rientro nel mondiale in qualità di wild card con la R6 di Yamaha Motor Australia condotta in trionfo nella Formula Xtreme in madrepatria. Scorrendo la classifica nonostante la scivolata Fabio Menghi è undicesimo, Andrea Antonelli con la Kawasaki GoEleven chiude tredicesimo, più staccati nell’ordine il già menzionato Alex Baldolini (Honda Lorini, 14°), l’ex numero 1 del CIV Roberto Tamburini (Suzuki Suriano, 16°), Lorenzo Zanetti (Pata Honda Ten Kate, 17°), Raffaele De Rosa (Honda Lorini, 20°), chiude 22esimo su PTR Honda Luca Marconi mentre gli altri due alfieri di Martini Corse Luca Salvadori e Dino Lombardi sono rispettivamente in 26esima e 30esima posizione. Come risaputo non prenderà parte all’evento il “Runner-up” dell’Europeo e Campione italiano Superstock 600 in carica Riccardo Russo, atteso all’esordio al MotorLand Aragon ed in questi giorni impegnato con il team Kawasaki Puccetti in una sessione di test ad Almeria. Supersport World Championship 2013 Phillip Island, Classifica Prove Libere 1 01- Sam Lowes – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – 1’33.294 02- Kenan Sofuoglu – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 0.291 03- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-6R – + 1.246 04- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – + 1.283 05- David Salom – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 1.438 06- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 1.601 07- Luca Scassa – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 1.679 08- Massimo Roccoli – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 1.681 09- Roberto Rolfo – ParkinGO MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – + 1.797 10- Kevin Curtain – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1.956 11- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 1.962 12- Kev Coghlan – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – + 1.975 13- Andrea Antonelli – Team GoEleven – Kawasaki ZX-6R – + 2.219 14- Alex Baldolini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.238 15- Jack Kennedy – Rivamoto – Honda CBR 600RR – + 2.311 16- Roberto Tamburini – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 2.409 17- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – + 2.511 18- Christian Iddon – ParkinGO MV Agusta Corse – MV Agusta F3 675 – + 2.522 19- Vladimir Ivanov – Kawasaki DMC Lorenzini Team – Kawasaki ZX-6R – + 2.592 20- Raffaele De Rosa – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.621 21- Balazs Nemeth – ComPlus SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 2.622 22- Luca Marconi – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 2.805 23- David Linortner – Team Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 2.814 24- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 3.006 25- Alex Schacht – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 3.076 26- Luca Salvadori – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 3.217 27- Mitchell Carr – AARK Racing – Triumph Daytona 675R – + 3.420 28- Joshua Hook – Team Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 3.509 29- Mathew Scholtz – Suriano Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 3.512 30- Dino Lombardi – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – + 3.646 31- Nacho Calero Perez – Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 4.028 32- Sheridan Morais – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 4.305 33- Matt Davies – Team Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 4.439 34- Gabor Talmacsi – ProRace – Honda CBR 600RR – + 5.351 35- Eduard Blokhin – Rivamoto – Honda CBR 600RR – + 5.643

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy