Supersport Phillip Island Gara: bandiera rossa dopo 3 giri

Supersport Phillip Island Gara: bandiera rossa dopo 3 giri

KO il tre cilindri della Triumph di Chaz Davies

Commenta per primo!

Disastro al via della Supersport a Phillip Island. Al terzo giro dalla Triumph Daytona 675 di Chaz Davies, terzo in quel preciso istante, perde olio in pieno rettilineo: a farne le spese Michele Pirro, volato a oltre 200 orari alla “Honda Corner”, ma anche la gara stessa fermata con bandiera rossa due giri più tardi.

Ricapitolando dall’inizio, al via ottimo spunto di Eugene Laverty che prende il comando su Kenan Sofuoglu, il quale azzarda un sorpasso al tornatino Honda: lungo, lunghissimo, ripartirà in ultima posizione salvo rientrare ai box poco più tardi.

La corsa prosegue con Laverty che prova la fuga, Lascorz a seguire con le Triumph di Davies e Salom poco distanti a precedere il nostro Michele Pirro. Al terzo giro la sciagurata, per le sorti della contesa, rottura del 3 cilindri di Davies (manicotto?), a cui seguirà poco più tardi anche la rottura del propulsore della Honda di Massimo Roccoli.

La gara viene sospesa con Laverty a precedere Lascorz, più staccati tutti gli altri e con fuori gioco Davies, Pirro (che tenta di rientrare nei 5′ concessi dal regolamento in corsia box per ripartire nella seconda “heat”), Roccoli e Sofuoglu.

La corsia di box sarà riaperta alle 14:00, con il via fissato alle 14:15 locali, le 4:15 italiane. Slitterà, di conseguenza, la seconda manche dell’Australian Superbike.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy