Supersport Nurburgring Gara: Cal Crutchlow senza discussioni

Supersport Nurburgring Gara: Cal Crutchlow senza discussioni

Eugene Laverty limita i danni in seconda posizione

Commenta per primo!

Ancora dominio Yamaha con Cal Crutchlow nella gara Supersport al Nurburgring. Al via proprio l’inglese resta leader della gara, mentre Kenan Sofuoglu, dopo una buona partenza che l’ha portato a restare in seconda posizione, scivola nel corso del sesto giro assieme a Nannelli, Pirro (fresco vincitore del Campionato Italiano Velocità) e Fujiwara. Buon inizio di gara anche per Robbin Harms, nelle prime posizioni sin dall’inizio della gara, così come per Massimo Roccoli. Le cadute si susseguono giro dopo giro, con Michael Laverty che scivola nel corso del settimo giro (ma rientra in pista), così come aveva precedentemente fatto Sofuoglu; Robert Muresan, protagonista di una falsa partenza, viene penalizzato con il passaggio dalla pit lane e succesivamente si ritira.

Davanti, è sempre Crutchlow a fare l’andatura, infliggendo ben otto secondi a Eugene Laverty in poco più di otto giri: l’andatura del britannico, che aveva sorpreso già nelle qualifiche di ieri, è spaventosa rispetto a quella dei diretti avversari; bene anche Danilo Dell’Omo, in undicesima posizione, subito dietro al rientrato Sofuoglu il quale accusa problemi tecnici nel corso del dodicesimo giro.

La battaglia per la quinta posizione, dopo la “fuga” di Massimo Roccoli in quarta, vede protagonisti Foret, Aitchinson, Harms e Pitt, con là davanti Juan Lascorz va a riprendere Laverty e ingaggia con lui un duello destinato a dare spettacolo. Nel corso del quart’ultimo giro, il tedesco Gunther finisce sulla ghiaia e perde così diverse posizioni, finendo in diciottesima piazza dalla tredicesima che occupava prima dell’inconveniente.

I sorpassi tra Laverty e Lascorz si moltiplicano, la bagarre per la seconda posizione è apertissima, con Lascorz che passa l’irlandese, poi autore di un grandissimo attacco ai danni dello spagnolo che deve accontentarsi di star dietro; la gara finisce con un grandissimo Crutchlow davanti a Laverty, Lascorz, Roccoli, Foret, Aitchinson,, Pitt, Mccoy, Harms e Danilo Dell’Omo.

Supersport World Championship 2009
Nurburgring, Classifica Gara

01- Cal Crutchlow – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – 19 giri
02- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 10.109
03- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 10.250
04- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 31.980
05- Fabien Foret – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – + 34.575
06- Mark Aitchison – Honda Althea Racing – Honda CBR 600RR – + 34.724
07- Andrew Pitt – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 36.352
08- Garry McCoy – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 36.391
09- Robbin Harms – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 38.871
10- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 52.944
11- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 54.368
12- Barry Veneman – George White Ten Kate Racing – Honda CBR 600RR – + 1’00.679
13- Gianluca Vizziello – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 1’09.096
14- Kevin Wahr – G-LAB Racing Sport Evolution – Triumph Daytona 675 – + 1’11.106
15- Anthony West – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 1’18.979
16- Sam Lowes – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 600RR – + 1’20.167
17- Matej Smrz – MS Racing – Triumph Daytona 675 – + 1’20.370
18- Michael Laverty – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 600RR – + 1’23.973
19- Jesco Gunther – RES Software Veidec Racing – Honda CBR 600RR – + 1’24.785
20- Kev Coghlan – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’25.686
21- Arie Vos – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 1’32.556
22- Yannick Guerra – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’45.899

Sara Vimercati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy