Supersport Monza Prove 2: tris Honda, comanda Parkes

Supersport Monza Prove 2: tris Honda, comanda Parkes

Seguono Cluzel e Lowes, Sofuoglu 4°

Commenta per primo!

E’ stata una seconda spettacolare sessione di libere per il Mondiale Supersport sul tracciato di Monza. I piloti sono scesi in pista più agguerriti che mai ed hanno potuto sfruttare le buone condizioni del tracciato, asciugatosi completamente poco prima dell’inizio del turno stesso. Ad ottenere il miglior tempo a conclusione dei 45 minuti è stato Broc Parkes (Honda Ten Kate Racing Products) grazie ad un tempo di 1’48.076 conquistato nel finale. L’esperto pilota australiano è apparso in gran forma ed in perfetta sintonia con la CBR 600RR, moto che sembra avere qualcosina in più sulle rivali in questo fine settimana se si guarda al secondo ed al terzo posto ottenuti da Jules Cluzel (PTR Honda, vittima inoltre di una caduta alla “Prima Variante”) e Sam Lowes (Bogdanka PTR Honda). Sfortunatamente per il pilota del Lincolnshire c’è stato un problema tecnico a pochi minuti dal termine che darà qualche grattacapo ai tecnici della squadra in vista delle Qualifiche 2 del pomeriggio.

Il due volte campione della competizione ed attuale leader della classifica Kenan Sofuoglu (Team DeltaFin Lorenzini), quarto, comanda un terzetto di piloti Kawasaki composto inoltre dalla wild-card Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing), velocissimo in questo fine settimana dopo la sfortunata prova del week-end scorso del Campionato Italiano Velocità, ed il compagno di squadra Sheridan “Shez” Morais. Settimo posto per Mathew Scholtz, secondo pilota Bogdanka PTR Honda, a precedere Fabien Foret (Kawasaki Intermoto Step), il nostro Massimo Roccoli (Yamaha Bike Service – WTR Ten10) ed Imre Toth (Racing Team Toth Honda). Il pilota ungherese ha fatto segnare la nuova velocità record per la categoria di 295.1 km/h, col precedente riferimento che risale al 2007 ed era stato ottenuto da Gianluca Nannelli (294.6 km/h con la 749R del Team Caracchi Ducati Squadra Corse).

Vladimir Leonov(Yakhnich Motorsport Yamaha), lo scorso round di Assen sul gradino più basso del podio in gara, ha terminato in undicesima posizione davanti al buon Alex Baldolini (Triumph Power Team by Suriano), al sudafricano Ronan Quarmby (PTR Honda), al campione in carica della Superstock 600 Jed Metcher e ad un quartetto di piloti italiani composto dalla wild-card Mirko Giansanti (Kawasaki Puccetti Racing), da Roberto Tamburini (Honda Lorini), da Ilario Dionisi (Honda Prorace), che si è preso le imprecazioni del leader Parkes per averlo rallentato nel finale all’uscita della “Variante Ascari” e da Luca Marconi (Yamaha VFT) il quale, come il compagno di squadra Fabio Menghi (ventisettesimo) è stato vittima di un problema tecnico.

Completano il novero degli italiani in pista Raffaele De Rosa (Honda Lorini) e Vittorio Iannuzzo (Triumph Power Team by Suriano), rispettivamente ventiduesimo e ventitreesimo, il quartetto di piloti che va dalla venticinquesima alla ventottesima posizione composto in ordine da Dino Lombardi (Team PATA by Martini Yamaha), Andrea Antonelli (Honda Lorini), il già citato Fabio Menghi e Cristiano Erbacci (wild-card con il team Bike Service – WTR Ten-10) ed i due piloti Kuja Racing Honda Roberto Anastasia e Giovanni Altomonte, trentesimo e trentacinquesimo

Supersport World Championship 2012
Monza, Classifica Prove Libere 2

01- Broc Parkes – Ten Kate Racing Products – Honda CBR 600RR – 1’48.076
02- Jules Cluzel – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.103
03- Sam Lowes – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.150
04- Kenan Sofuoglu – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 0.306
05- Stefano Cruciani – Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 0.513
06- Sheridan Morais – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 0.541
07- Mathew Scholtz – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.965
08- Fabien Foret – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 0.968
09- Massimo Roccoli – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – + 1.077
10- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 1.404
11- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 1.409
12- Alex Baldolini – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 1.444
13- Ronan Quarmby – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.463
14- Jed Metcher – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 1.758
15- Mirko Giansanti – Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 1.763
16- Roberto Tamburini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 1.769
17- Ilario Dionisi – ProRace – Honda CBR 600RR – + 1.935
18- Luca Marconi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 1.937
19- Romain Lanusse – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 1.978
20- Valentin Debise – SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 2.149
21- Joshua Day – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 2.272
22- Raffaele De Rosa – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.402
23- Vittorio Iannuzzo – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 2.529
24- Martin Jessopp – Riders PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 2.573
25- Dino Lombardi – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – + 2.732
26- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.792
27- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 3.102
28- Cristiano Erbacci – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – + 3.248
29- Balazs Nemeth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 3.409
30- Roberto Anastasia – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 4.033
31- Kieran Clarke – Bogdanka Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 4.145
32- Yvez Polzer – Team MRC Austria – Yamaha YZF R6 – + 4.610
33- Thomas Caiani – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 5.603
34- Eduard Blokhin – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – + 5.822
35- Giovanni Altomonte – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 7.149

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy