Supersport Miller Gara: Sofuoglu straordinario vince la gara

Supersport Miller Gara: Sofuoglu straordinario vince la gara

Subito dietro Laverty e Crutchlow, quarto Lascorz

Commenta per primo!

Kenan Sofuoglu vince la gara della Supersport sul circuito di Miller Motorsports Park, grazie ad un ultimo giro da campione. Il turco, terzo all’ultimo passaggio, è stato in grado con una manovra molto aggressivo a sorpassare prima Cal Crutchlow, poi nelle ultime curve Eugene Laverty, quest’ultimo leader per quasi tutta la manche. Honda Ten Kate quindi di nuovo sul gradino più alto del podio, con il campione di categoria della stagione 2007, nella stagione che probabilmente vedrà il termine del dominio della squadra olandese nel mondiale Supersport.

Sofuoglu, con questa vittoria, si porta a 27 lunghezze dalla vetta della classifica generale, e questa gara statunitense vede continuare il recupero del secondo classificato, il nord-irlandese Eugene Laverty con la Honda del team Parkalgar. L’ex pilota 250 è solamente a 9 lunghezze dal leader del mondiale Cal Crutchlow, e in questa gara di Miller ha dimostrato una volta di più quanto sia difficile aver la meglio su di lui, visti i continui tentativi andati a vuoto dell’alfiere Yamaha prima della prova di forza di Sofuoglu.

Prestazione senza infamia né lode per Joan Lascorz, che con la sua ZX-10R del team iberico Motocard.com è sempre rimasto assieme ai primi stringendo i denti fino nel finale, nel quale non è riuscito a dire la sua per battagliare con il resto del gruppo. Quinto è Fabien Foret con l’altra Yamaha ufficiale, partito male anche a causa dei problemi fisici, il quale ha preceduto l’australiano Garry McCoy e il connazionale Andrew Pitt, quest’ultimo autore di una rimonta furibonda dopo la partenza in ultima fila.

Chiudono la top 10 il nostro Michele Pirro, seguito da Matthieu Lagrive ed Anthony West, che finalmente sembra reagire in quella che sembra essere per lui una stagione da incubo. Da segnalare la sfortunata prestazione di Massimo Roccoli, sesto fino all’ultima curva, ma incappato nella fine della benzina della CBR 600RR del team Intermoto Czech che lo ha costretto a spingere la stessa fino al traguardo, tra gli applausi del pubblico. Caduta invece al penultimo giro per Gianluca Nannelli, che con la sua Triumph Daytona 675 era stato autore di una buona prova fino al momento dell’incidente riproponendo di fatto quanto accaduto a Kyalami.

Supersport World Championship 2009
Salt Lake City, Classifica Gara

01- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – 18 giri in 34’00.510
02- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 0.368
03- Cal Crutchlow – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – + 0.521
04- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.833
05- Fabien Foret – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – + 12.071
06- Garry McCoy – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 18.108
07- Andrew Pitt – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 25.912
08- Michele Pirro – Yamaha Lorenzini by Leoni – Yamaha YZF R6 – + 26.867
09- Matthieu Lagrive – Honda Althea Racing – Honda CBR 600RR – + 30.411
10- Anthony West – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 31.393
11- Doni Tata Pradita – MG Competition – Yamaha YZF R6 18 32.206
12- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 32.572
13- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 35.491
14- Barry Veneman – Hoegee Suzuki Team – Suzuki GSX-R 600 – + 37.164
15- Gianluca Vizziello – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 39.041
16- Gianluca Nannelli – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 40.443
17- Michael Laverty – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 51.153
18- Arie Vos – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 52.658
19- Jesco Gunther – RES Software Veidec Racing – Honda CBR 600RR – + 54.437
20- Alessandro Polita – Hoegee Suzuki Team – Suzuki GSX-R 600 – + 1’11.500
21- Russell Holland – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 600RR – + 1’11.668
22- Yannick Guerra – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’18.385
23- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 1’21.462
24- Oleg Pianykh – Apex Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’33.636
25- Andrew Nelson – Nelson Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’40.570
26- Chip Yates – Swigz.com Pro Racing – Suzuki GSX-R 600 – a 1 giro

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy