Supersport Magny Cours Gara: Laverty 1°, Sofuoglu campione

Supersport Magny Cours Gara: Laverty 1°, Sofuoglu campione

A nulla è valsa la vittoria per il pilota Parkalgar

Commenta per primo!

Eugene Laverty ottiene un vano successo nell’ultima gara della stagione 2010 Supersport. Al pilota di Ballymena non è bastata infatti questa vittoria per poter ribaltare le sorti relative al titolo, il quale è andato ovviamente al turco Kenan Sofuoglu. Il pilota Honda Ten Kate bissa così il titolo conquistato nel 2007, grazie ad una gara più semplice del previsto, iniziata con un ottimo scatto al via e proseguita controllando il rivale e non spingendo al limite, in quanto non era necessario.

Laverty paga paradossalmente la superiorità sua e del rivale di questa stagione, e l’infortunio di Silverstone di cui è stato vittima Joan Lascorz, unico altro pilota in grado di battagliare per il titolo quest’anno. Il gap abissale tra il trio di testa e gli inseguitori è stato il punto costante di tutta la stagione: un campionato a tre finché Lascorz ha corso, irrimediabilmente a due nei round conclusivi.

Il team Honda Ten Kate torna quindi al titolo della 600cc dopo l’anno di stop che ha rappresentato il 2009, nella stagione che rappresenterà quasi sicuramente l’addio dell’impegno in categoria per la squadra di Nieuwleusen. Ultima gara per i tre protagonisti di quest’anno, con Eugene Laverty e Joan Lascorz promossi in Superbike (team Yamaha e Kawasaki ufficiali rispettivamente), e l’iridato Kenan Sofuoglu ormai proiettato in orbita Moto2 (potrebbe esordire già a Estoril il prossimo 25 ottobre).

Completa il podio di una gara che ha visto solo dodici piloti al traguardo l’inglese Chaz Davies (Triumph ParkinGO BE-1), autore di un’ottima rimonta dalla terza fila, e capace nell’ultimo giro di “sbarazzarsi” di Massimo Roccoli (Honda Intermoto), autore di un’ottima gara, di Robbin Harms (Honda Benjan Racing) e di Katsuaki Fujiwara all’ultima presenza nella categoria: dal 2011 sarà soltanto collaudatore.

Soltanto ottavo il nostro Michele Pirro (Honda Ten Kate), preceduto da David Salom (Triumph BE-1 ParkinGO). Il pilota di San Giovanni Rotondo ha comunque conservato la quinta posizione di campionato proprio dall’assalto dello spagnolo di casa Triumph e di Robbin Harms. Completa l’elenco dei piloti che hanno concluso la corsa il nono classificato Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service Racing Team), Miguel Praia, Axel Maurin e Florian Marino, rientrato in pista dopo una scivolata (si trovava in bagarre con Michele Pirro) concludendo in 12° posizione all’esordio nella categoria.

Ritiri per problemi tecnici per Fabien Foret (Kawasaki Lorenzini by Leoni), Gino Rea (Honda Intermoto) e Broc Parkes (Kawasaki Provec Motocard.com). Tutti e tre i piloti hanno lottato per il podio finché le rispettive moto glielo hanno consentito. Cadute per Julien Enjolras (Triumph BE-1 ParkinGO) e Mark Aitchison (Honda Kuja Racing).

Supersport World Championship 2010
Magny Cours, Classifica Gara

01- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – 22 giri
02- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 4.769
03- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 17.658
04- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 20.412
05- Robbin Harms – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 20.559
06- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 21.200
07- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 25.051
08- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 25.174
09- Roberto Tamburini – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 32.256
10- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 59.797
11- Axel Maurin – Team Falcone Competition – Yamaha YZF R6 – + 1’04.127
12- Florian Marino – Ten Kate Race Junior – Honda CBR 600RR – + 1’23.612

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy