Supersport: Luca Marconi in cerca di una moto per il 2015

Supersport: Luca Marconi in cerca di una moto per il 2015

Sfuma l’accordo con un team, ma Luca non dispera

Commenta per primo!

Tra i piloti italiani da diverse stagioni al via del Mondiale Supersport, Luca Marconi nutriva legittime aspirazioni di ben figurare nel 2015. Da un quadriennio a questa parte dedito ad affinare il proprio stile di guida alle 600cc 4 tempi, il giovane pilota di Savignano sul Rubicone, due anni di militanza nel Mondiale 125cc, era impaziente di iniziare il 2015 con il piglio giusto, salvo tuttavia doversi scontrare con una brutta notizia nei giorn scorsi. “Con un team avevo trovato l’intesa per affrontare tutta la stagione 2015 del Mondiale Supersport, ma sfortunatamente, proprio questa settimana, è arrivata la doccia fredda“, spiega Luca Marconi. “Senza preavviso mi è stato comunicato che non ci sarebbe stato più spazio per me in quanto, apparentemente, questo posto è stato assegnato ad un altro pilota con più budget. Buon per lui, ma per me è dura ritrovarmi senza una moto a giusto un mese dalla prima gara in Australia“. Tra i primi piloti a sposare la causa delle ‘quattro tempi’ e delle ‘derivate di serie’, l’ex Campione Europeo Minimoto da tempo aveva scelto di puntare sulla Supersport per accrescere il proprio bagaglio di esperienze nel motociclismo. “Nel 2011, nonostante diverse possibilità di restare nel Mondiale 125cc, avevo deciso di intraprendere la strada delle 600cc, ritenendo le moto a 4 tempi il futuro. In Supersport ho maturato una buona esperienza nel corso di questi anni, sono cresciuto di gara in gara migliorando le mie performance seppur dovendo cambiare più volte moto e squadra. Ero pronto, carico e motivato a cogliere i frutti del lavoro quest’anno: non è certamente facile ritrovarsi ora senza una sistemazione“. Ad un mese dall’esordio stagionale del 22 febbraio prossimo a Phillip Island, Marconi confida di trovare, quanto prima, una soluzione in linea con le proprie aspettative. “Non dispero ed insieme al mio manager sono già al lavoro per trovare un posto nel Mondiale. Purtroppo è il secondo anno di fila che sarò costretto a dover eventualmente salire in sella a stagione in corsa, ma non è un problema: l’importante è correre e trovare una squadra che creda in me“. Nel frattempo Luca Marconi si allena senza soste. “Palestra, mountain bike, ma anche cross e flat track: l’importante è farsi trovare sempre pronto e non tralasciare nessun aspetto della preparazione fisica, fondamentale per emergere in uno sport come il motociclismo“, ha concluso il pilota riminese, recentemente impegnato nel ‘Superprestigio Dirt Track’ a Barcelona confrontandosi con i top riders della MotoGP, Marc Marquez in primis.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy