Supersport Kyalami Prove Libere 2: ancora Sofuoglu

Supersport Kyalami Prove Libere 2: ancora Sofuoglu

Il turco termina davanti a Laverty e Crutchlow

Commenta per primo!

Kenan Sofuoglu chiude in prima posizione il secondo turno di prove libere in maniera perentoria. Il giovane turco sembra aver ritrovato la via della vetta e il feeling con la nuova CBR 600RR, che tanti problemi aveva creato al team Ten Kate sin dal weekend di Valencia nel quale era stata per la prima volta messa in pista. Con questa prova di forza, l’iridato Supersport della stagione 2007 ha fatto capire all’attuale capo classifica del mondiale e terzo classificato in questo secondo turno, il britannico Cal Crutchlow su Yamaha, che non ha intenzione di mollare la presa per quanto riguarda la vittoria finale.

Tra i due si è posto il sempre competitivo Eugene Laverty con la Honda del team Parkalgar, mentre l’altro pilota Ten Kate Andrew Pitt è quarto e rimedia un secondo pieno dal compagno di squadra. Quinto è il transalpino Fabien Foret con la seconda YZF-R6 ufficiale, in recupero rispetto al primo turno. Il francese si piazza davanti al duo Triumph BE-1 composto da Garry McCoy e Gianluca Nannelli.
A seguire troviamo Joan Lascorz con la Kawasaki Motocard.com, Mark Aitchison del team Honda Althea e Katsuaki Fujiwara con l’altra ZX-6R del team spagnolo.

Ancora undicesimo e dodicesimo Doni Tata Pradita e Russell Holland, che confermano la loro giornata positiva. Soltanto tredicesimo il nostro Michele Pirro, con la Yamaha del team Lorenzini By Leoni che è in testa a un terzetto italiano del quale fanno parte anche Giancluca Vizziello e Massimo Roccoli, il primo con la Honda del team Stiggy e il secondo con la Yamaha Intermoto. Malissimo Anthony West, diciannovesimo al termine e sempre più in difficoltà con la sua CBR 600RR, anch’essa messa in pista da Stiggy Racing.

Supersport World Championship 2009

Kyalami, Classifica Prove Libere 2

01- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – 1’41.566
02- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 0.246
03- Cal Crutchlow – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – + 0.403
04- Andrew Pitt – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.945
05- Fabien Foret – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – + 1.031
06- Garry McCoy – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 1.169
07- Gianluca Nannelli – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 1.231
08- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.257
09- Mark Aitchison – Althea Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 1.424
10- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.692
11- Doni Tata Pradita – MG Competition – Yamaha YZF R6 – + 1.841
12- Russell Holland – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 600RR – + 1.842
13- Michele Pirro – Yamaha Lorenzini by Leoni – Yamaha YZF R6 – + 1.931
14- Gianluca Vizziello – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 2.271
15- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 2.352
16- Matthieu Lagrive – Althea Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 2.363
17- Barry Veneman – Hoegee Suzuki Team – Suzuki GSX-R 600 – + 2.575
18- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 2.596
19- Anthony West – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 2.724
20- Robert Portman – EmTek Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 3.042
21- Michael Laverty – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 3.124
22- Fabrizio Lai – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 600RR – + 3.284
23- Arie Vos – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 3.347
24- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 3.532
25- Jesco Gunther – RES Software Veidec Racing – Honda CBR 600RR – + 3.541
26- Alex Polita – Hoegee Suzuki Team – Suzuki GSX-R 600 – + 3.582
27- Yannick Guerra – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 4.860
28- Patrik Vostàrek – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 6.005
29- Josè Morillas – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 7.488

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy