Supersport Kyalami Gara: Laverty ottiene il terzo successo

Supersport Kyalami Gara: Laverty ottiene il terzo successo

L’irlandese riduce il gap in classifica a soli 3 punti

Commenta per primo!

Le sorti della gara del Supersport sul circuito di Kyalami si sono decise allo start della stessa quando i due piloti in testa alla classifica mondiale sono scattati al via in maniera opposta rispetto alle qualifiche, con l’irlandese Eugene Laverty che si è inserito alla prima curva in seconda posizione e l’inglese Cal Crutchlow, che partiva dalla pole, si è ritrovato addirittura sesto. Quando Laverty è riuscito ad ottenere la testa della corsa, durante il secondo giro, ha incominciato un forcing irresistibile con un passo di un secondo più veloce degli avversari, mentre Crutchlow era intento a lottare con un pacchetto di piloti composto da Andrew Pitt, Joan Lascorz, Fabien Foret e Kenan Sofuoglu.

Al sesto giro, ecco che Crutchlow riesce a liberarsi del gruppo nel quale era intrappolato e si mette all’inseguimento del leader della gara. Laverty ha già però accumulato più di tre secondi di vantaggio e nonostante gli ottimi riferimenti cronometrici del pilota Yamaha, il più delle volte i migliori in pista, riesce a tagliare il traguardo indisturbato. Eugene Laverty quindi, con la sua terza vittoria assoluta, passa dall’etichetta di scheggia impazzita del mondiale a quella di serio pretendente al titolo finale. Il distacco in classifica dal leader Cal Crutchlow infatti si riduce a soli 3 punti, rendendo questo mondiale Supersport sempre più avvincente.

La sorpresa della giornata è sicuramente costituita dal terzo classificato, ovvero l’australiano Mark Aitchison su Honda. Il pilota del team Althea per metà gara sembrava stesse facendo la sua solita prova senza pretese, a ridosso del gruppetto in lotta per la terza posizione. Nel finale di gara però, l’ex pilota Triumph è riuscito a scalare la classifica e ad ottenere l’ultimo gradino del podio, risultato storico sia per il pilota che per la compagine romana. Aitchison ha battuto nel finale Joan Lascorz, pilota Kawasaki Motocard.com. Dietro a questo duo staccato di un secondo ha concluso il turco Kenan Sofuoglu, molto altalenante con la sua CBR 600 RR del team Ten Kate, davanti al compagno di squadra Andrew Pitt, sempre in difficoltà nel difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

Dopo questi primi piloti, il vuoto: il settimo classificato, l’australiano Garry McCoy su Triumph ha accusato sulla linea d’arrivo un gap di 33 secondi, seguito da lontano da un terzetto di piloti composto da Anthony West, Michele Pirro e Matthieu Lagrive. Incoraggiante undicesimo posto per il fratello di Eugene, quel Michael Laverty alla prima gara in questa stagione, ingaggiato come sostituto di Robbin Harms al team Veidec Racing Res Software. Brutte uscite di scena per il francese Fabien Foret, caduto al diciottesimo giro mentre era in terza posizione e per il nostro Gianluca Nannelli, che con l’altra Triumph del team BE-1 stava ottenendo un risultato da top 10.

Supersport World Championship 2009
Kyalami, Classifica Gara

01- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – 23 giri in 39’06.061
02- Cal Crutchlow – Yamaha World Supersport Team – Yamaha YZF R6 – + 2.546
03- Mark Aitchison – Althea Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 17.358
04- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 17.454
05- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 18.221
06- Andrew Pitt – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 20.561
07- Garry McCoy – ParkinGO Triumph BE1 Racing – Triumph Daytona 675 – + 33.141
08- Anthony West – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 37.326
09- Michele Pirro – Yamaha Lorenzini by Leoni – Yamaha YZF R6 – + 37.728
10- Matthieu Lagrive – Althea Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 37.939
11- Michael Laverty – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 38.782
12- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 39.198
13- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 40.386
14- Doni Tata Pradita – MG Competition – Yamaha YZF R6 – + 46.386
15- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 46.794
16- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 53.911
17- Gianluca Vizziello – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 600RR – + 1’01.698
18- Russell Holland – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 600RR – + 1’11.042
19- Arie Vos – Veidec Racing RES Software – Honda CBR 600RR – + 1’11.420
20- Fabrizio Lai – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 600RR – + 1’22.793
21- Robert Portman – EmTek Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 1’24.191
22- Yannick Guerra – Holiday Gym Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’24.481

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy