Supersport Imola Qualifiche 2: Lowes beffa Morais per la pole

Supersport Imola Qualifiche 2: Lowes beffa Morais per la pole

Sofuoglu stoico è 3°, Tamburini e Roccoli in seconda fila

di Redazione Corsedimoto

Un finale.. da Superpole. Il secondo e decisivo turno di qualifiche ufficiali del Mondiale Supersport ad Imola si è concluso con poco più di 3 minuti a disposizione dei piloti per abbassare i propri riferimenti cronometrici, conseguenza della bandiera rossa esposta per la caduta (senza conseguenze) di Roberto Tamburini nell’ultimo settore. Giusto con 3’29” da disputarsi, i big del mondiale si sono confrontati a suon di best-time: all’1’51″901 di uno scatenato Sheridan Morais ha risposto con un incredibile 1’51″436 Sam Lowes, sotto di 465 millesimi, sufficienti per battere il record della pista di 1’51″594 siglato lo scorso anno da Broc Parkes e conquistare la seconda pole in carriera dopo l’exploit di Misano 2011.

Riconfermato dal Performance Technical Racing seppur sotto le insegne di Bogdanka PTR Honda, il campione del British Supersport 2010 ha condotto la propria Honda CBR 600RR in pole per una prima fila che propone un avvincente dualismo tra PTR-Honda e Kawasaki-Lorenzini. Domani alle 13:30 alla destra del poleman Lowes si ritroverà Sheridan Morais, vicinissimo all’impresa già alla terza gara in assoluto tra le 600cc (la seconda con il team ufficiale Kawasaki DeltaFin Lorenzini), così come il bi-campione del mondo Kenan Sofuoglu, storico/eroico complice la frattura al calcagno destro rimediata in una sessione di allenamento con il Supermotard, tanto da dover ricorrere alle stampelle per il breve tragitto Hospitality-Box-Kawasaki Ninja ZX-6R.

Già infortunatosi al ginocchio sinistro nei test disputati dal team Lorenzini qui ad Imola nell’ambito delle prove del CIV, Sofuoglu scatterà dalla prima fila e davanti a Jules Cluzel, ormai una certezza del mondiale 2012 con la PTR Honda, abile a precedere due veterani come Broc Parkes (Honda Ten Kate) e Fabien Foret (Kawasaki Intermoto Step). Per gli italiani, gioie e dolori da questa sessione: l’ex campione italiano Roberto Tamburini si conferma tra i piloti più veloci del lotto dei partenti, strappando un 7° crono degno di nota nonostante la caduta nei minuti finali. Accanto alla Honda-Lorini di “Tambu” scatterà la Yamaha R6 preparata dal Bike Service WTR Ten10 di Massimo Roccoli, 8°, entrambi determinati a far proseguire la favorevole tradizione tricolore al Santerno ripensando ai successi di Gianluca Nannelli e Michele Pirro conseguiti rispettivamente nel 2005 e 2010.

Ai margini di un’ipotetica zona punti figurano invece le Triumph preparate da Ninetto Suriano di Vittorio Iannuzzo (14°) e Alex Baldolini (15°) davanti alla seconda Honda-Lorini di Andrea Antonelli (16°). Cristiano Erbacci, l’unica wild card iscritta dal Bike Service WTR Ten10, è 21° davanti al campione italiano Stock 600 Dino Lombardi (Yamaha del Team PATA by Martini), a seguire le due R6 del VFT Racing condotte da Luca Marconi (24°) e Fabio Menghi (25°) davanti al polacco Pawel Szkopek, fuori gioco per una sospetta frattura alla gamba sinistra a seguito del brutto volo del secondo turno di prove libere.

Supersport World Championship 2012
Imola, Classifica riepilogativa Qualifiche

01- Sam Lowes – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – 1’51.436
02- Sheridan Morais – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 0.465
03- Kenan Sofuoglu – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 0.592
04- Jules Cluzel – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.664
05- Broc Parkes – Ten Kate Racing Products – Honda CBR 600RR – + 0.731
06- Fabien Foret – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 0.828
07- Roberto Tamburini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 0.970
08- Massimo Roccoli – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – + 1.307
09- Balazs Nemeth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 1.595
10- Mathew Scholtz – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.743
11- Ronan Quarmby – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.778
12- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 1.797
13- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 1.834
14- Vittorio Iannuzzo – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 1.863
15- Alex Baldolini – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 1.918
16- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.135
17- Joshua Day – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 2.411
18- Martin Jessopp – Riders PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 2.752
19- Jed Metcher – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 2.772
20- Romain Lanusse – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 2.826
21- Cristiano Erbacci – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – + 2.956
22- Dino Lombardi – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – + 2.980
23- Lukas Pesek – ProRace – Honda CBR 600RR – + 3.043
24- Luca Marconi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 3.182
25- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 3.296
26- Pawel Szkopek – Bogdanka Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 3.381
27- Yves Polzer – Team MRC Austria – Yamaha YZF R6 – + 4.196
28- David Latr – SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 5.585
29- Eduard Blokhin – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – + 7.902
30- Thomas Caiani – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 9.182
31- Oleg Pozdneev – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – + 9.994

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy