Supersport: Gino Rea continua a stupire nel mondiale

Supersport: Gino Rea continua a stupire nel mondiale

Il giovane inglese ha sfiorato il podio a Brno

Commenta per primo!

La stagione 2010 Supersport, dopo la dipartita di Cal Crutchlow verso la classe regina, ha riproposto la lotta a tre tra i piloti che già ad inizio anno erano i candidati favoriti per la lotta al titolo, ovvero Eugene Laverty, Kenan Sofuoglu e Joan Lascorz. Questi centauri hanno, come da previsioni, si stanno ora contendendo il successo finale, con il restante parco piloti della Supersport che finora non ha potuto altro che raccogliere le briciole lasciate da questi talentuosi piloti.

La sorpresa di questa stagione è arrivata da un “rookie”, ovvero il campione in carica dell’Europeo Stock 600 Gino Rea, pilota del team ceco Intermoto, il quale nello scorso round di Brno ha ottenuto la miglior prestazione stagionale conquistando un quarto posto finale, sfiorando l’impresa del podio per pochi centesimi di secondo. Il ventenne di Londra è stato autore di una performance di alto livello, nella quale ha cercato in ogni modo, senza purtroppo riuscirci, a sopravanzare il connazionale e più esperto Chaz Davies (Triumph ParkinGO BE-1 Racing).

Una gara frustrante per “Speedy-G”, visto che il suo passo era risultato più veloce del rivale. Di certo non lo hanno aiutato il problema relativo al controllo di trazione, che ha dato forfait poco prima dell’inizio della corsa, e la leggera perdita d’olio della moto che lo ha preceduto in gara, che ha portato la sua CBR 600RR a scomporsi spesso in curva. Inconvenienti questi, che danno ancora più risalto alla prova del #4. Rea è al momento settimo in classifica piloti, complice anche il DNF rimediato nella tappa di Misano, nella quale è stato vittima di una staccata “impossibile” da parte del compagno di marca Michele Pirro (Honda Ten Kate), che lo ha catapultato nella ghiaia alla curva della Quercia.

Il prossimo round in programma per il mondiale Supersport, che si disputerà sul tracciato di casa di Silverstone (pista situata a 100 km dalla capitale inglese), sarà l’occasione per il centauro inglese di conquistare il primo podio della stagione, che coronerebbe un’annata davvero sopra ogni aspettative per la giovane matricola.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy